eastwest challenge banner leaderboard

Macedonia finalmente libera

La Macedonia conquista finalmente la piena dignità internazionale. Un altro successo politico del nuovo Tsipras

Manifestanti boicottano l'accordo con la Grecia per cambiare il nome del Paese in Repubblica della Macedonia del Nord di fronte il Parlamento durante i dibattiti parlamentari sugli emendamenti costituzionali relativi al cambio di nome, Skopje, Macedonia, 9 gennaio 2019. REUTERS/Ognen Teofilovski
Manifestanti boicottano l'accordo con la Grecia per cambiare il nome del Paese in Repubblica della Macedonia del Nord di fronte il Parlamento durante i dibattiti parlamentari sugli emendamenti costituzionali relativi al cambio di nome, Skopje, Macedonia, 9 gennaio 2019. REUTERS/Ognen Teofilovski

Il Parlamento macedone ha approvato con la richiesta maggioranza dei due terzi la riforma costituzionale che decide il nome del Paese: Repubblica della Macedonia del Nord, frutto di un negoziato con la Grecia durato 27 anni, cioè dal 1991, anno dell’indipendenza del Paese, che non ha però mai potuto usare il nome Macedonia, scontrandosi con il veto di Atene, timorosa di possibili rivendicazioni territoriali sulla sua regione, che ha da sempre lo stesso nome.

«I miracoli sono possibili», ha sottolineato il Ministro degli Esteri macedone Dimitrov, anche se l’iter è ancora incompleto: manca la ratifica dell’accordo bilaterale da parte del Parlamento greco, dove il partito di maggioranza Syriza controlla 145 voti, meno dei 151 richiesti. Ed è qui che si misurerà (entro fine mese) la statura politica del premier greco Tsipras: dopo aver condotto in questi 4 anni il suo Paese fuori dalla crisi più profonda e grave della sua storia repubblicana, convincendo l’opinione pubblica della bontà dell’intensissimo piano di riforme liberali realizzato, Alexis Tsipras passerà alla storia per aver finalmente consentito al Paese vicino di poter dare inizio ai colloqui per l’accesso all’Unione Europea e alla Nato. E su questa decisione, il Primo Ministro greco riuscirà a convincere anche i parlamentari dell’opposizione, fornendo un’ulteriore testimonianza dell’autorevolezza acquisita da quando si è liberato della nefasta influenza del celebre e vanesio ex Ministro dell’Economia Varoufakis.

@GiuScognamiglio

Scrivi il tuo commento
@

La voce
dei Lettori

Eastwest risponderà ogni settimana ai commenti sui social e alle domande inviate dai lettori. Potete far pervenire la vostra domanda usando il tasto qui sotto. Per essere pubblicati, i contributi devono essere firmati con nome, cognome e città. Invia la tua domanda a eastwest

GUALA