eastwest challenge banner leaderboard

Venezuela, scontro politico sul Presidente dell’Assemblea Nazionale

Indietro

Luis Parra eletto nuovo Presidente, per Guaidó voto illegittimo e nuovo giuramento come Presidente ad interim del Paese

Il leader dell'opposizione venezuelana Juan Guaidó e altri legislatori si arrampicano sul recinto dell'edificio dell'Assemblea Nazionale del Venezuela a Caracas, Venezuela, 5 gennaio 2020. REUTERS/Manaure Quintero
Il leader dell'opposizione venezuelana Juan Guaidó e altri legislatori si arrampicano sul recinto dell'edificio dell'Assemblea Nazionale del Venezuela a Caracas, Venezuela, 5 gennaio 2020. REUTERS/Manaure Quintero

Si riaccende lo scontro politico in Venezuela. Stavolta il confronto diretto non è tra Nicolás Maduro e Juan Guaidó, l’autoproclamato Presidente ad interim, ma tra quest’ultimo e il nuovo Presidente dell’Assemblea Nazionale, il Parlamento venezuelano. Luis Parra, parlamentare del partito Primeiro Justicia è stato appoggiato dai membri del Partito Unito del Venezuela di Maduro, ricevendo i voti sufficienti all’elezione. Da quanto si apprende, molti deputati dell’opposizione hanno avuto difficoltà a entrare in Parlamento, bloccati dalla Guardia Nazionale Bolivariana fedele al Presidente successore di Hugo Chávez.

Simbolicamente, 100 membri dell’Assemblea Nazionale riunitisi nella sede del quotidiano venezuelano El Nacional, impossibilitati all’ingresso in Parlamento nel corso delle votazioni ufficiali, hanno eletto nuovamente Guaidó come Presidente dell’organo istituzionale del Paese sudamericano. Successivamente, nella giornata di ieri, il leader dell’opposizione ha nuovamente giurato come Presidente ad interim. “In nome di coloro che non hanno voce, delle madri che piangono per i loro figli, dei maestri che lottano, delle infermiere, degli studenti, dei prigionieri politici, in nome del Venezuela, giuro di compiere i doveri di presidente incaricato e di trovare soluzioni alla crisi”, ha detto Guaidó.

Il confronto tra maggioranza e opposizione prosegue, con il nuovo Presidente dell’Assemblea Nazionale intenzionato a riaprire il dialogo col Governo. “Siamo pronti a normalizzare l’agenda legislativa del Venezuela”, ha dichiarato Parra. Secondo l’esponente di Primeiro Justicia, con Guaidó il popolo venezuelano è stato ingannato perché non è stata elaborata una linea politica in grado di migliorare la crisi che vive la nazione. “Nella prima fase” — ha spiegato il nuovo Presidente dell’Assemblea Nazionale — “cercheremo di salvare il Parlamento dalla distruzione. Nessun partito politico può ritenersi al di sopra della Costituzione.”

Per l’Unione europea sono palesi le irregolarità avvenute nel corso della votazione che ha portato all’elezione di Parra. Bruxelles continuerà a riconoscere Guaidó come legittimo Presidente dell’Assemblea Nazionale fino a che non saranno assicurate le condizioni per una corretta sessione di voto.

@melonimatteo

Scrivi il tuo commento
@

La voce
dei Lettori

Eastwest risponderà ogni settimana ai commenti sui social e alle domande inviate dai lettori. Potete far pervenire la vostra domanda usando il tasto qui sotto. Per essere pubblicati, i contributi devono essere firmati con nome, cognome e città. Invia la tua domanda a eastwest

GUALA