La questione tatara agita l’Ucraina cristiana


I tatari, che oggi costituiscono il 13% della popolazione ucraina, hanno deciso di occupare terreni e costruire case abusive. Un atteggiamento che sta facendo salire pericolosamente la tensione con l’etnia slava. Per comprendere a fondo il dissidio tra le due popolazioni, una musulmana e l’altra cristiana, bisogna tornare indietro nel tempo.

I tatari, che oggi costituiscono il 13% della popolazione ucraina, hanno deciso di occupare terreni e costruire case abusive. Un atteggiamento che sta facendo salire pericolosamente la tensione con l’etnia slava. Per comprendere a fondo il dissidio tra le due popolazioni, una musulmana e l’altra cristiana, bisogna tornare indietro nel tempo.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img