La Rete come Oracolo


Immigrazione, terrorismo e islamofobia: quale 2015 ci attende? 

Immigrazione, terrorismo e islamofobia: quale 2015 ci attende? 

 

L’avvento dei Big Data sta schiudendo le porte a una nuova rivoluzione scientifica in grado di cambiare potenzialmente il nostro modo di guardare al mondo e al futuro. Internet e i social network vengono in effetti sempre più utilizzati per comprendere l’evoluzione di fenomeni sociali complessi e per effettuare previsioni sul presente (nowcasting), ma anche su eventi futuri (forecasting).

L’idea, che potrebbe sembrare a prima vista una moderna declinazione della psicostoriografia di Isaac Asimov, viene tenuta molto in considerazione da governi come quello statunitense, che finanzia programmi quali l’OSI (Open Source Indicators) e il Recorded Future (elaborato dalla Cia in collaborazione con Google), con l’obiettivo di raccogliere ed analizzare i dati che circolano in Rete, al fine di anticipare cambiamenti d’umore dei cittadini, che possono risultare poi collegati a fenomeni quali rivolte, crisi economiche o persino catastrofi naturali.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img