spot_img

La Tunisia e “La rivoluzione incompiuta”


Avenue Bourguiba brulica di vita e di colori sin dalle prime luci del giorno. I giovani seduti ai bar a chiacchierare e a bere caffè dal mattino presto suggeriscono che il dato sulla disoccupazione giovanile: 350 mila senza lavoro, secondo le stime della Banca Mondiale, sembra non sia esagerato.

Avenue Bourguiba brulica di vita e di colori sin dalle prime luci del giorno. I giovani seduti ai bar a chiacchierare e a bere caffè dal mattino presto suggeriscono che il dato sulla disoccupazione giovanile: 350 mila senza lavoro, secondo le stime della Banca Mondiale, sembra non sia esagerato.

Photo REUTERS/Anis Mili

“Non ho problemi di lavoro per fortuna, ma ho tre figli ventenni ancora da mantenere” racconta il tassista, Mohammed, durante il tragitto tra l’aeroporto e il centro della città. Lui nelle elezioni di domenica 26 Ottobre affiderà la speranza di una Tunisia moderna a Nidaa Tounes, il partito centrista laico fondato dall’ex Primo Ministro Beji Caid el Sebsi, che oggi è tra i favoriti alla Presidenza.

Che le elezioni siano imminenti lo si respira nell’aria. Lo si sente nella voce dei megafoni che sull’avenue Bourguiba scandiscono i nomi dei candidati e i relativi programmi ridotti a slogan; lo si vede sui muri nelle periferie, tappezzati di fotografie; lo si osserva anche nelle misure adottate contro possibili atti di terrorismo: la polizia è a ogni angolo di strada, mentre l’ambasciata francese è inavvicinabile, blindata da sacchetti di sabbia e cordoni di filo spinato.

“In questi tre anni c’è stato qualche problema di sicurezza” racconta l’attivista Lina Ben Mhenni sorseggiando caffè in un bar, mentre la guardia del corpo la tiene d’occhio con discrezione. Ma non riesce a nascondere il pessimismo: “Sento troppe persone rimpiangere Ben Ali e i futuri candidati alle politiche come alle presidenziali non mi convincono.La corruzione dilaga, hanno usato persino i nomi di persone morte per completare le liste”.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img