spot_img

La verità, vi prego, sul referendum


La Crimea ha deciso. Ed è stata una scelta incontrovertibile. Circa l'83 % dei suoi abitanti è andato alle urne domenica per esprimere la propria volontà sul futuro della (ex)repubblica autonoma ucraina e il 97 % di loro ha votato a favore dell’unione con la Russia. Un bel plebiscito. Eppure c’è qualcuno che ha ancora da ridire.

La Crimea ha deciso. Ed è stata una scelta incontrovertibile. Circa l’83 % dei suoi abitanti è andato alle urne domenica per esprimere la propria volontà sul futuro della (ex)repubblica autonoma ucraina e il 97 % di loro ha votato a favore dell’unione con la Russia. Un bel plebiscito. Eppure c’è qualcuno che ha ancora da ridire.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

Un futuro (in)sostenibile per la Germania

La Nato senza ragione