Le critiche Usa, la risposta di Pechino


Nei giorni scorsi il segretario di Stato Usa alla Difesa Chuck Hagel aveva attaccato la Cina, accusata dagli Usa di destabilizzare le zone del mar cinese orientale, al centro da tempo di dispute territoriali, tra Cina, Giappone, Filippine, Vietnam. Le parole di Hagel sono state sottolineate, in negativo, da Pechino, che ha ripreso anche quanto detto da Abe, contro la Cina, al meeting sulla sicurezza in corso nei giorni scorsi a Singapore.

Nei giorni scorsi il segretario di Stato Usa alla Difesa Chuck Hagel aveva attaccato la Cina, accusata dagli Usa di destabilizzare le zone del mar cinese orientale, al centro da tempo di dispute territoriali, tra Cina, Giappone, Filippine, Vietnam. Le parole di Hagel sono state sottolineate, in negativo, da Pechino, che ha ripreso anche quanto detto da Abe, contro la Cina, al meeting sulla sicurezza in corso nei giorni scorsi a Singapore.

 

«I discorsi fatti da Abe e da Hagel mi hanno dato l’impressione che fossero coordinati tra di loro, si sostenevano a vicenda, si sono incoraggiati l’un l’altro e hanno goduto del vantaggio di parlare per primi allo Shangri-La Dialogue e hanno messo in scena provocazioni e sfide contro la Cina», ha detto Wang Guanzhong, il funzionario militare più alto in grado della delegazione cinese al forum sulla sicurezza in Asia e Pacifico. Come ha sottolineato il China Daily, «definendo tale retorica inaccettabile e inimmaginabile, Wang ha specificato che la Cina non ha mai fatto il primo passo per provocare guai.

La Cina è stato solo costretta a rispondere alle azioni provocatorie da parte di altri soggetti». Wang si è poi chiesto – prosegue il quotidiano cinese in lingua inglese – quale fosse il motivo per cui gli Stati uniti avevano criticato la Cina, dicendo che Washington dovrebbe per primo rispettare le leggi internazionali, ratificando la Convenzione delle Nazioni Unite sul diritto del mare, un documento che Pechino ha già firmato.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img