Le mie trombe gitane per un mondo senza frontiere


Goran Bregovic, madre serba, padre croato, moglie musulmana, era una rockstar già ai tempi di Tito. Oggi è un autore conosciuto e apprezzato in tutto il mondo. Che, con sano realismo, non si fa illusioni sul potere taumaturgico della musica, che è il primo linguaggio umano. Ma che crede anche nella possibilità di cambiare il mondo un po’ alla volta. In meglio.

Goran Bregovic, madre serba, padre croato, moglie musulmana, era una rockstar già ai tempi di Tito. Oggi è un autore conosciuto e apprezzato in tutto il mondo. Che, con sano realismo, non si fa illusioni sul potere taumaturgico della musica, che è il primo linguaggio umano. Ma che crede anche nella possibilità di cambiare il mondo un po’ alla volta. In meglio.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img