spot_img

Libia: l’aeroporto di Tripoli è nelle mani dei jihadisti


È guerra nei cieli della capitale. 200 dispersi nella strage dei profughi.

È guerra nei cieli della capitale. 200 dispersi nella strage dei profughi.

 

In Libia è scontro aperto per il controllo di Tripoli. Le milizie islamiste radicali, Scudo di Misurata, hanno conquistato lo scorso sabato l’aeroporto della capitale. Lo scalo è chiuso dallo scorso 13 luglio ed è andato completamente distrutto negli scontri che oppongono i jihadisti, Scudo di Misurata, e i miliziani pro-Haftar, l’ex generale Cia autore del tentato golpe del maggio scorso. Per questo, sabato, aerei dei miliziani di Zintan, vicini ad Haftar, avrebbero bombardato l’aeroporto con lo scopo di frenare l’avanzata dell’«Operazione Alba», il cartello di milizie islamiste radicali che ha lanciato la controffensiva al golpe Haftar o «Operazione Dignità». Sono 15 i morti nei raid del fine settimana. I miliziani islamisti di Misurata hanno attaccato ieri anche la sede di una televisione locale, al-Asima, vicina al golpista Haftar.

La guerra nei cieli di Tripoli

Per la nuova escalation di violenze, i miliziani islamisti radicali hanno puntato il dito anche contro l’Egitto e gli Emirati arabi. Secondo loro, le aviazioni dei due Paesi sarebbero responsabili dei bombardamenti di ieri. Il governo egiziano ha negato ogni coinvolgimento nei bombardamenti. Il presidente Abdel Fattah al-Sisi ha più volte fatto riferimento alla necessità del ritorno della stabilità nel Paese. Sul tema, Sisi ha avuto vari colloqui diretti con l’ex generale Haftar. Non solo, si terrà oggi al Cairo un summit regionale sulla crisi libica, promosso dai Paesi confinati, duramente colpiti dall’instabilità che da mesi ormai dilania la Libia, dall’esodo di profughi e dall’evacuazione di stranieri, conseguente all’aggravarsi della crisi. Per la riunione di urgenza, sono arrivati al Cairo i ministri degli Esteri di Algeria, Tunisia, Sudan, Ciad e Niger.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img