spot_img

Libia: un risiko che è destinato a finire male


Due governi, due parlamenti, due primi ministri, due eserciti contrapposti. Questa oggi è la Libia, un Paese diviso in due. Lo si vede entrando dalla frontiera tunisina di Ras Jdir: qui comandano i berberi, alleati della potente città di Misurata e delle milizie ad essa legate.

Due governi, due parlamenti, due primi ministri, due eserciti contrapposti. Questa oggi è la Libia, un Paese diviso in due. Lo si vede entrando dalla frontiera tunisina di Ras Jdir: qui comandano i berberi, alleati della potente città di Misurata e delle milizie ad essa legate.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

A cosa si deve il successo ventennale di Orbán?

Il Ministro degli Esteri cinese in tour nel Pacifico

Un futuro (in)sostenibile per la Germania

La Nato senza ragione