Lukashenko, il dittatore ribelle


Quando Alexandr Lukashenko, presidente da sempre della Bielorussia, è uscito dalla sala in cui si è celebrato l’insediamento di Petro Poroshenko ha detto ai giornalisti ucraini assiepati: “Andate in Crimea, trattate e cercate di riprendervela”.

Quando Alexandr Lukashenko, presidente da sempre della Bielorussia, è uscito dalla sala in cui si è celebrato l’insediamento di Petro Poroshenko ha detto ai giornalisti ucraini assiepati: “Andate in Crimea, trattate e cercate di riprendervela”.

Photo Reuters

Una cosa che non t’aspetti da uno dei più fedeli alleati di Vladimir Putin, ma non è la prima volta che Lukashenko mostra di pensarla diversamente dal suo forte alleato. Soprattutto da quando è scoppiata la crisi in Ucraina.

La Bielorussia non è la Russia, né tantomeno l’Ucraina. Lukashenko governa il Paese praticamente da sempre, con pugno duro, anzi durissimo. L’opposizione è di fatto inesistente, piccoli gruppi di attivisti politici fanno sentire la loro flebile voce solo sul web e dall’estero, e le elezioni finiscono sempre per essere un plebiscito in favore del presidente, che ha modificato la costituzione per poter restare in carica a vita. Eppure all’indomani della rivoluzione di Euromaidan, Lukashenko si è detto subito pronto a collaborare con il governo nato dagli scontri di piazza. “La nostra posizione non è allineata a quella di Mosca. E non stiamo ricevendo pressioni, né dal Cremlino né da nessun altro”. Quando hanno poi cominciato a soffiare i venti del separatismo e ad aleggiare lo spettro della guerra civile, si è appellato più volte all’unità dell’Ucraina contro la soluzione federale. L’esatto contrario di Mosca. “Se l’Ucraina si dividesse in due entità federate, l’est e l’ovest, a qualcuno potrebbe poi venire in mente di prendersene una”, ha detto poi al giornale Belaruskij Partizan.

L’invasione della Bielorussia

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img