Macedonia finalmente libera


La Macedonia conquista finalmente la piena dignità internazionale. Un altro successo politico del nuovo Tsipras

Manifestanti boicottano l'accordo con la Grecia per cambiare il nome del Paese in Repubblica della Macedonia del Nord di fronte il Parlamento durante i dibattiti parlamentari sugli emendamenti costituzionali relativi al cambio di nome, Skopje, Macedonia, 9 gennaio 2019. REUTERS/Ognen Teofilovski

La Macedonia conquista finalmente la piena dignità internazionale. Un altro successo politico del nuovo Tsipras

Il Parlamento macedone ha approvato con la richiesta maggioranza dei due terzi la riforma costituzionale che decide il nome del Paese: Repubblica della Macedonia del Nord, frutto di un negoziato con la Grecia durato 27 anni, cioè dal 1991, anno dell’indipendenza del Paese, che non ha però mai potuto usare il nome Macedonia, scontrandosi con il veto di Atene, timorosa di possibili rivendicazioni territoriali sulla sua regione, che ha da sempre lo stesso nome.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

In Europa è ancora Natale

Marocco e Israele, ecco l’accordo sulla difesa

Nucleare: a Vienna riaprono i colloqui con l’Iran