spot_img

Intervista a Marta Grande, Presidente della Rappresentanza italiana al Consiglio d’Europa


La pandemia ha aggravato la situazione degli standard democratici e dei diritti a livello internazionale. Ne parliamo con la neo Presidente della Rappresentanza italiana all’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa, Marta Grande

La pandemia ha aggravato la situazione degli standard democratici e dei diritti a livello internazionale. Ne parliamo con la neo Presidente della Rappresentanza italiana all’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa, Marta Grande

Deputata del Movimento 5 Stelle dal 2013, Marta Grande è stata membro (e poi Presidente) della Commissione Affari esteri della Camera dal 2018 al 2020. Ora, l’incarico di Presidente della Delegazione italiana all’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa. Oggi, con lei, parliamo di questo ruolo, delle sue aspettative e di come intende impostare il suo nuovo mandato.

Negli ultimi anni il M5S ha cambiato pelle. Impossibile dimenticare quando, ai suoi inizi, era contro l’Unione europea e optava per una chiusura quasi totale della politica estera. Ora abbiamo Fabio Massimo Castaldo vice Presidente della Commissione europea e lei a capo della delegazione italiana presso il Consiglio d’Europa. Come spiega questo cambiamento?

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

Notizie dall’Asia: Hong Kong, Cina, Giappone, Taiwan

Il sorprendente eroismo della Lituania

Kabul sbarca in Europa