spot_img

Tra Usa e Cina è guerra anche in mare


Robert O'Brien ha detto che i cacciatorpedinieri della Marina statunitense saranno dotati di missili ipersonici. Il motivo è semplice: garantire la superiorità marittima su Pechino

Robert O’Brien ha detto che i cacciatorpedinieri della Marina statunitense saranno dotati di missili ipersonici. Il motivo è semplice: garantire la superiorità marittima su Pechino

Il consigliere per la sicurezza nazionale Robert O’Brien parla durante una conferenza stampa alla Casa Bianca a Washington, Usa, 4 settembre 2020. REUTERS/Leah Millis

Il consigliere americano per la sicurezza nazionale, Robert O’Brien, ha detto che tutti i cacciatorpedinieri della Marina militare saranno dotati di missili ipersonici. Si tratta di armi innovative, in grado di viaggiare a una velocità almeno cinque volte superiore a quella del suono e capaci di colpire a grandi distanze, garantendo anche un’elevata manovrabilità. È una tecnologia in cui anche la Cina sta investendo e che sta testando molto, stando a quanto riferito dal Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti. A tale proposito, nei giorni scorsi è circolato un video che mostrava un bombardiere cinese Xian H-6N che trasportava un missile con una sospetta testata ipersonica.

Cosa ha detto O’Brien

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img