spot_img

Mongolia: la legge del più forte, lo zud


Le nuove condizioni climatiche stanno annientando la pastorizia e l'agricoltura. Gli ex allevatori si trasformano in minatori nel mostro urbano della capitale Ulan Bator

Luciana Grosso Luciana Grosso
[MILANO] Giornalista freelance e reporter per Il Foglio, Business Insider, National Geography Traveller, Linkiesta, La Repubblica. Cura una newsletter settimanale sull’Unione europea: La Spada nella Roccia.

Le nuove condizioni climatiche stanno annientando la pastorizia e l’agricoltura. Gli ex allevatori si trasformano in minatori nel mostro urbano della capitale Ulan Bator

Sono anni che gli esperti (e i film di fantascienza, con loro) vanno ripetendo che esiste un filo sempre meno sottile tra crisi climatica e crisi sociale e che è da illusi (o da miopi) pensare che i ghiacci che si sciolgono e i boschi che vanno a fuoco, oggi, non si trasformeranno, domani, in mancanza di cibo e acqua e in miseria vera e concreta per tutti, incluso l’opulento occidente.

La crisi climatica

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img