spot_img

Muore Khushwant Singh ed è stato un peccato non conoscerlo prima


Quando ieri mattina ho visto in tutti nastri di breaking news dei siti indiani annunciare la morte del grande scrittore e giornalista Khushwant Singh, seguita da pioggia di condoglianze sui social network e tra amici esperti davvero di India, mi son reso conto di non avere la più pallida idea di chi fosse. Poi ho letto qualcosa e me ne sono pentito amaramente.

Quando ieri mattina ho visto in tutti nastri di breaking news dei siti indiani annunciare la morte del grande scrittore e giornalista Khushwant Singh, seguita da pioggia di condoglianze sui social network e tra amici esperti davvero di India, mi son reso conto di non avere la più pallida idea di chi fosse. Poi ho letto qualcosa e me ne sono pentito amaramente.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

Un futuro (in)sostenibile per la Germania

La Nato senza ragione