spot_img

Myanmar, un anno dopo. Intervista a Nicholas Farrelly


A un anno dal colpo di Stato, il Myanmar è sull'orlo di una guerra civile. Fabio Polese ha intervistato per eastwest Nicholas Farrelly, ex direttore del Centro di ricerca sul Myanmar all'Università nazionale australiana

Fabio Polese Fabio Polese
[BANGKOK] Giornalista e fotoreporter freelance, esperto di Sud-est asiatico, realizza video-reportage da zone di guerra per media italiani ed esteri.

A un anno dal colpo di Stato, il Myanmar è sull’orlo di una guerra civile. Fabio Polese ha intervistato per eastwest Nicholas Farrelly, ex direttore del Centro di ricerca sul Myanmar all’Università nazionale australiana

A un anno esatto dal colpo di Stato guidato dal generale Min Aung Hlaing, capo delle forze armate, il Myanmar è sull’orlo di una guerra civile. “La situazione in tutto il Paese è cupa, con il Governo militare che lotta ancora per affermare il suo controllo. Affronta attivisti democratici sfiduciati, gruppi armati etnici e nuove forze della milizia, così come un’ampia opposizione da parte della popolazione in generale”.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

La Nato guarda a est ma abbandona il Mediterraneo

Prove di disgelo tra Corea del Sud e Giappone

I media e la loro influenza sulla nostra percezione del mondo