Nascere dalla parte sbagliata


Nascere in Africa sub-sahariana o in Europa non è la stessa cosa.
Un bambino liberiano, ad esempio, rischia 16 volte più di uno italiano di morire prima dei 5 anni. La World Health Organization dipinge una realtà che continua a essere tristemente squilibrata tra chi ha la fortuna di nascere in Paesi "sviluppati" e chi no.

Nascere in Africa sub-sahariana o in Europa non è la stessa cosa.
Un bambino liberiano, ad esempio, rischia 16 volte più di uno italiano di morire prima dei 5 anni. La World Health Organization dipinge una realtà che continua a essere tristemente squilibrata tra chi ha la fortuna di nascere in Paesi “sviluppati” e chi no.

 

REUTERS/Mohamed Nureldin Abdallah

Anche l’ultimo rapporto dell’ong Save the children, il Mothers’ Index, si sofferma a raccontare quanto sia più difficile essere bambini in Paesi “non occidentali”.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

La Pop Art e la critica del sistema

Prezzi dell’energia: una politica per soluzioni durature

Usa, il Pentagono indaga sugli UFO

Autodistruzione imperiale

Trattato del Quirinale: Macron punta sull’Italia