spot_img

La Nato senza ragione


Posta di fronte a una situazione di pericolo reale, la Nato è riuscita a ritrovare quella unità di intenti che le mancava da quando la fine della Guerra fredda l’aveva privata del suo scopo originario

Romano Prodi & Giuseppe Cucchi Romano Prodi & Giuseppe Cucchi
Romano Prodi [BOLOGNA] è stato due volte Presidente del Consiglio e per cinque anni Presidente della Commissione europea. È presidente del Comitato scientifico di Eastwest. Giuseppe Cucchi [ROMA] è stato rappresentante militare italiano presso l’Unione europea e Direttore del Dipartimento delle informazioni per la sicurezza. È membro del Comitato scientifico di Eastwest.

Posta di fronte a una situazione di pericolo reale, la Nato è riuscita a ritrovare quella unità di intenti che le mancava da quando la fine della Guerra fredda l’aveva privata del suo scopo originario

Se vi è un beneficiato dall’attacco della Russia all’Ucraina questo è certamente il Segretario Generale della Nato, il norvegese Jens Stoltenberg. Politico debole di un Paese piccolo, e quindi in termini di Alleanza debole anch’esso, Stoltenberg era stato giudicato dagli Stati Uniti l’uomo ideale da porre alla testa di un’organizzazione che stava progressivamente e inesorabilmente perdendo il suo carattere multilaterale per diventare sempre più un sistema stellare con gli Usa al centro e tutti gli altri membri connessi al Grande Fratello da rapporti bilaterali.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

La Nato guarda a est ma abbandona il Mediterraneo

Prove di disgelo tra Corea del Sud e Giappone

I media e la loro influenza sulla nostra percezione del mondo