Navalny, ovvero come ti autodistruggo l’opposizione


Alexey Navalny deve affrontare una nuova bizzarra accusa mossa dal tribunale di Mosca. La casa del principale esponente dell'opposizione politica russa, già agli arresti domiciliari, è stata perquisita prima dell'alba dagli agenti dell'Fsb, che hanno trovato uno strano pezzo di refurtiva.

Alexey Navalny deve affrontare una nuova bizzarra accusa mossa dal tribunale di Mosca. La casa del principale esponente dell’opposizione politica russa, già agli arresti domiciliari, è stata perquisita prima dell’alba dagli agenti dell’Fsb, che hanno trovato uno strano pezzo di refurtiva.

 

I processi a carico di Nalvalny hanno comunque già sortito un effetto, dato che la sua popolarità è crollata. Più che di marcire in carcere, l’ex futuro sindaco di Mosca rischia di essere semplicemente dimenticato.

Navalny era in casa quando i poliziotti hanno bussato alla sua porta. Erano le quattro del mattino, e lui era già agli arresti domiciliari per una accusa di frode che avrebbe commesso insieme a suo fratello Oleg. Gli investigatori cercavano documenti che provassero l’accusa, ma si sono imbattuti in qualcos’altro, uno strano disegno.

È un’opera di Sergey Sotov, uno street artist di Vladimir – una cittadina a 170 chilometri da Mosca – che espone i suoi disegni appendendoli in giro per la città. L’opera, intitolata “L’uomo cattivo e l’uomo buono” era sparita dalla palizzata in legno dov’era appesa alcuni giorni prima.

Secondo il comitato investigativo di Mosca, il disegno è stato rubato “causando un grave danno al suo autore”. Strano che in un’intervista lo stesso Sotov abbia minimizzato la sparizione dicendo di non avere intenzione “di perdere tempo denunciando il furto alla polizia”. La stessa intervista doppiata dalla tivù filogovernativa NTV però, suonava diversamente, mentre un altro canale molto attivo nella propaganda pro Cremlino, Life News, ha ricostruito i fatti facendo sapere che il quadro sarebbe stato rubato da un amico di Navalny, Georgy Alburov, e datogli come regalo di compleanno.

Anti Putin

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

Autodistruzione imperiale

Trattato del Quirinale: Macron punta sull’Italia

Unione europea: miti e leggende