spot_img

Le donne di Navalny e la protesta degli scopini wc


Centomila russi in piazza e la comunità internazionale si stanno mobilitando per chiedere la liberazione dell’attivista russo. La Corte europea dei diritti dell’uomo ha stigmatizzato i 3mila arresti come “politici e contro la libertà di espressione”. La leader sui social è la figlia ventenne Dasha

Centomila russi in piazza e la comunità internazionale si stanno mobilitando per chiedere la liberazione dell’attivista russo. La Corte europea dei diritti dell’uomo ha stigmatizzato i 3mila arresti come “politici e contro la libertà di espressione”. La leader sui social è la figlia ventenne Dasha

Più di tremila sono le persone arrestate sabato in Russia per aver partecipato a manifestazioni di protesta, in oltre 80 città, contro l’arresto di Alexei Navalny: molte delle 100mila persone nelle strade hanno agitato gli scopini del wc, ironizzando sulla lussuosa villa, in costruzione sul Mar Nero, che apparterrebbe a Putin.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €35

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €15

- Advertisement -spot_img
rivista di geopolitica, geopolitica e notizie dal mondo