spot_img

Nella “nuova” Birmania aumentano i detenuti politici


Stando alle promesse di Thein Sein dovevano essere liberati tutti i detenuti politici entro la fine del 2013. In realtà il numero è aumentato ed è destinato a crescere anche in questi ultimi mesi dell’anno. A denunciarlo sono gli attivisti di Assistance Association for Political Prisoners (Aapp), uno dei più importanti gruppi della dissidenza in Birmania che opera in favore dei detenuti politici.

Stando alle promesse di Thein Sein dovevano essere liberati tutti i detenuti politici entro la fine del 2013. In realtà il numero è aumentato ed è destinato a crescere anche in questi ultimi mesi dell’anno. A denunciarlo sono gli attivisti di Assistance Association for Political Prisoners (Aapp), uno dei più importanti gruppi della dissidenza in Birmania che opera in favore dei detenuti politici.

A man protects his head as a riot police officer hits him with a baton during an anti-Muslim riot in Hlegu, outside Yangon, late April 4, 2014. Photo REUTERS/Soe Zeya Tun

L’associazione – fondata da Tate Naing, uno dei leader della rivolta studentesca del 1988 – ha base lungo il confine tra Thailandia e Birmania.

“Il presidente Thein Sein aveva annunciato che avrebbe rilasciato tutti i prigionieri politici in Birmania. Ma in realtà questo non è accaduto”, ha dichiarato Aung Myo Kyaw, uno dei responsabili dell’Aapp ed ex prigioniero politico che ha trascorso nove anni della sua vita in carcere proprio per la sua attività politica. “Al momento ci sono almeno 84 detenuti politici sparsi nelle carceri del Paese e altri 122 attivisti sono a processo con accuse di natura politica”. Solo nel mese di agosto 2014 gli attivisti di Aapp hanno documentato 28 casi di incriminazioni per reati di natura politica e hanno segnalato che almeno 41 agricoltori – sempre ad agosto – sono stati arrestati per aver manifestato a difesa delle proprie terre.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

Quattro anni per Aung San Suu Kyi

Usa-Cina: conflitto inevitabile

Francia, nostalgia di Indochine