Non avrai altro Dio all’infuori del mio


Sono noti i casi del Tibet, dell'ex Birmania e di molti Paesi islamici. Meno noto è il fatto che continua ad allungarsi la lista dei Paesi in cui la libertà di culto o non esiste o viene pesantemente ostacolata. In alcuni casi, poi, la libertà religiosa è garantita in punto di diritto e negata in punto di fatto. A dirlo sono le associazioni internazionali dei diritti umani e un documentatissimo rapporto di 600 pagine.

Sono noti i casi del Tibet, dell’ex Birmania e di molti Paesi islamici. Meno noto è il fatto che continua ad allungarsi la lista dei Paesi in cui la libertà di culto o non esiste o viene pesantemente ostacolata. In alcuni casi, poi, la libertà religiosa è garantita in punto di diritto e negata in punto di fatto. A dirlo sono le associazioni internazionali dei diritti umani e un documentatissimo rapporto di 600 pagine.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img