spot_img

La Nuova Zelanda si tiene stretta la Cina, senza lasciare i Five Eyes


Dopo le recenti parole sul gruppo Five Eyes, la Ministra neozelandese ha specificato di volere una relazione più matura con la Cina, pur con le divergenze sui valori democratici e sui diritti umani

Marco Dell'Aguzzo Marco Dell'Aguzzo
Giornalista, scrive per eastwest, Il Sole 24 Ore, il manifesto, Vanity Fair, Aspenia e Start Magazine. Si occupa di energia e di affari nordamericani.

Dopo le recenti parole sul gruppo Five Eyes, la Ministra neozelandese ha specificato di volere una relazione più matura con la Cina, pur con le divergenze sui valori democratici e sui diritti umani

La Ministra degli Esteri neozelandese Nanaia Mahuta durante un’intervista a Wellington, Nuova Zelanda, 15 dicembre 2020. REUTERS/Jonathon Molloy

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img