spot_img

Obiettivo Internazionalizzazione


L’internazionalizzazione delle nostre imprese all’estero e la capacità di attrarre investimenti dall’estero verso l’Italia diventano sempre più una priorità strategica per le nostre imprese e per l’Italia.

L’internazionalizzazione delle nostre imprese all’estero e la capacità di attrarre investimenti dall’estero verso l’Italia diventano sempre più una priorità strategica per le nostre imprese e per l’Italia.

Il processo deve coinvolgere sempre più tutti gli attori che ruotano attorno al soggetto impresa, dai territori alle banche all’università. In questo frangente, più che in altri, fare squadra diventa indispensabile.  Dal rapporto emerge come la maggior parte delle imprese che decide di attuare investimenti esteri si muova da sola e i costi più alti e non recuperabili sono quelli legati alla raccolta di informazioni sul paese, anche dal punto di vista politico istituzionale . Costi ed informazioni che per un player di piccole dimensioni diventano difficili da acquisire. Banche, associazioni di categoria e camera di commercio – i tre soggetti a cui ci si rivolge maggiormente per andare all’estero devono essere in grado di fare sistema. A tal proposito, le banche in particolare possono e devono mettere sempre più nuovi strumenti al servizio dell’internazionalizzazione Destinazione Italia, limiti e prospettive.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img