spot_img

Oms a rischio fallimento


“Se l’attuale modello di finanziamento continua, l’Oms è destinata a fallire”: le parole del direttore generale durante un incontro con i delegati a Ginevra a inizio 2022. La seconda parte dell'inchiesta

Maurizio Stefanini Maurizio Stefanini
[ROMA] Giornalista, scrive, tra gli altri, su Il Foglio, Libero, La Ragione, Linkiesta, Longitude. Tra le sue pubblicazioni, L’avvocatoe il banchiere, edito da Paesi edizioni.

“Se l’attuale modello di finanziamento continua, l’Oms è destinata a fallire”: le parole del direttore generale durante un incontro con i delegati a Ginevra a inizio 2022. La seconda parte dell’inchiesta

La Oms è una agenzia dell’Onu, ma il suo secondo finanziatore è un privato. E l’apporto di Bill Gates alla Organizzazione mondiale della sanità è anche il più stabile, se si pensa al modo in cui la decisione di Trump di ritirarsi, seppure poi annullata da Biden, è bastata comunque a portare gli Stati Uniti dal primo al terzo posto.

I finanziatori

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img