Onur Yürüyüşü, il Gay Pride di Istanbul


L’Onur Yürüyüşü, ovvero la marcia annuale tenuta ad Istanbul in difesa dei diritti omosessuali e transessuali, ha quest’anno compiuto il suo undicesimo anniversario.

L’Onur Yürüyüşü, ovvero la marcia annuale tenuta ad Istanbul in difesa dei diritti omosessuali e transessuali, ha quest’anno compiuto il suo undicesimo anniversario.

 

 Photo Yasmin Bali

Dal 2003 le manifestazioni hanno luogo puntualmente ogni ultima domenica di Giugno o prima domenica di Luglio, nella principale città turca, con livelli di partecipazione sempre soddisfacenti. La sfilata di quest’anno è stata particolarmente seguita dai media, dandole ancora più rilevanza a livello internazionale: non solo perchè ci si aspettava già da tempo un’ambiance diversa, dovuta al recente primo anniversario di Gezi, che di rimbalzo avrebbe avuto un impatto sul primo Gay Pride post Gezi, ma anche per l’elevatissima partecipazione, la più alta dall’inizio di quest’incontro annuale.

Il 30 Giugno 2013 la parata attirò decine di migliaia di manifestanti, a cui si aggiunsero i partecipanti di Occupy Gezi facendo dell’Istanbul Pride Parade la più grande manifestazione mai tenutasi in Turchia. Quest’anno il successo è stato superiore ad ogni aspettativa: si é infatti passati dai 30 partecipanti del 2003, ai 5.000 del 2010 ai 100.000 del 30 Giugno 2014, facendo del Gay Pride di Istanbul oggi una delle più grandi marce civili d’Europa.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

Autodistruzione imperiale

Trattato del Quirinale: Macron punta sull’Italia

Unione europea: miti e leggende