EASTWEST ONLINE

DA BARCELLONA '92 AL BRAZIL 2014: COME UNA STRAORDINARIA OCCASIONE DI SPORT PUÒ DIVENTARE UN'OPPORTUNITÀ UNICA DI TRASFORMAZIONE DEL TERRITORIO”

La trasformazione urbane viene spesso accelerata nelle città che ospitano i grandi eventi.
Giuseppe Scognamiglio • Mercoledì, 26 Marzo 2014 10:53
 

L'Economia del Mare

Non si può prescindere dal mare per creare sviluppo nel nostro paese. Nel 2011 le attività riconducibili all’economia del mare hanno generato un valore complessivo di € 41 miliardi, pari al 2,9% del PIL.
Giuseppe Scognamiglio • Domenica, 23 Marzo 2014 11:03
 

L'importanza del cammino europeo nel 2014, tra rischi e opportunità

Il 2014 è un anno di svolta per l’Europa. Su tutti, due sono i fattori che imprimeranno tale svolta: il completamento dell’Unione bancaria, con il varo del Meccanismo unico di risoluzione (SRM); il rinnovamento delle istituzioni europee, a partire dalle elezioni europee del prossimo maggio.
Giuseppe Scognamiglio • Giovedì, 20 Marzo 2014 12:32
 

Turchia. La politica estera nel Medio Oriente che cambia

Il Paese ha goduto di un’ottima stabilità politica per oltre un decennio, ma certamente con le prossime tornate elettorali (marzo: le amministrative / agosto: le presidenziali) nuove sfide si stanno presentando, come gli ultimi eventi (Gezi Park e maxi-inchiesta per corruzione) hanno evidenziato.
Giuseppe Scognamiglio • Venerdì, 14 Marzo 2014 13:32
 

Il nuovo sistema di incentivi agli investimenti in Turchia

Il sistema di incentivi agli investimenti rappresenta un passo importante e proficuo: Il piano sussiste in una nuova combinazione di sgravi e sussidi, definiti principalmente in base a tre fattori: (1) sviluppo socioeconomico delle zone del Paese (raggruppate in 6 regioni diverse) dove l’investimento è diretto; (2) la natura dell’investimento stesso (classificato secondo 4 categorie: generale; regionale; strategico; a grande scala); (3) il settore di attività, con alcuni comparti considerati prioritari e pertanto destinatari di maggiori incentivi. In base alla combinazione di questi fattori, i tassi d’imposta sulle società oscillano tra il 2% e il 10%, con una riduzione dei contributi previdenziali per i datori di lavoro fino a 10 anni, nonché facilitazioni sugli interessi e assegnazione di terreni statali.
Giuseppe Scognamiglio • Mercoledì, 26 Febbraio 2014 11:53
 

Obiettivo Internazionalizzazione

L’internazionalizzazione delle nostre imprese all’estero e la capacità di attrarre investimenti dall’estero verso l’Italia diventano sempre più una priorità strategica per le nostre imprese e per l’Italia.
Giuseppe Scognamiglio • Giovedì, 20 Febbraio 2014 11:44
 

Siria: a che punto è la situazione oggi?

In seguito alle rivolte popolari scoppiate nel 2011, una guerra civile è attualmente in corso nel Paese, e nonostante la pressione della comunità internazionale (gli USA e l’Unione europea hanno adottato importanti sanzioni contro il Paese per porre fine al massacro di civili che ad oggi supera la quota dei 100.000, con 9 milioni di sfollati, ed un numero non calcolato di dispersi ed arrestati), il Presidente Assad si rifiuta di lasciare il potere, appoggiato anche dalla Russia, dall’Iran e dalla Cina.
Giuseppe Scognamiglio • Giovedì, 23 Gennaio 2014 11:51
 

Il Sogno dell'Unione Federale

All’Europa serve un’altra grande ambizione,  come furono il traguardo dell’Euro o della riunificazione, e come può essere nei prossimi 10 anni l’idea dell’Unione federale.
Giuseppe Scognamiglio • Lunedì, 23 Dicembre 2013 11:40
 

Matching Italia – Turchia

Il Paese ha goduto di un’ottima stabilità politica per oltre un decennio, ma certamente con le prossime tornate elettorali (marzo: le amministrative / agosto: le presidenziali) nuove sfide si stanno presentando, come gli ultimi eventi (GeziPark e maxi-inchiesta per corruzione) hanno evidenziato.
Giuseppe Scognamiglio • Martedì, 17 Dicembre 2013 11:22
 

Cosa resta del sud nell’integrazione europea?

C’è stato un momento in cui, durante la crisi, si è sempre più spesso fatto ricorso alle categorie degli stereotipi per interpretare la crisi ed attribuirsene reciprocamente la colpa.
Giuseppe Scognamiglio • Sabato, 23 Novembre 2013 11:37
 

Contesto macroeconomico UE, Eurozona, Italia e Spagna

Per l’Eurozona, il 2013 si chiuderà con una contrazione (-0,4%), ma dal 2014 (dal 1 gennaio si unisce anche la Lettonia) si prevede una progressiva accelerazione della crescita economica, che nel 2014 dovrebbe essere pari all'1,1%, per poi arrivare all'1,7% nel 2015.
Giuseppe Scognamiglio • Mercoledì, 20 Novembre 2013 11:57
 

Dove va la Turchia? Sfide opportunità e relazioni con l'Italia

Pur provenendo da 3 colpi di Stati nello spazio di 20 anni il Paese ha acquisito dal 2002 una stabilità politica invidiabile.
Giuseppe Scognamiglio • Venerdì, 15 Novembre 2013 00:00
 

Triangolo magico: “geopolitica – risk management - investimenti”

Oggi, dopo la crisi, l’analisi geopolitica ha un valore ancor più importante.
Giuseppe Scognamiglio • Mercoledì, 09 Ottobre 2013 15:35
 

Tendenza grosse koalition: dalla Germania all’Austria

Come da pronostico della vigilia, le elezioni federali che si sono svolte domenica scorsa in Germania hanno confermato la vittoria di Angela Merkel.
Giuseppe Scognamiglio • Venerdì, 27 Settembre 2013 11:04
 

Un Grande Esempio di Europeismo senza se e senza ma

Con Renato Ruggiero se ne sta andando una generazione che ha rischiato la propria reputazione per un’idea dell’Europa forse ancor meno condivisa di oggi nella classe dirigente degli anni 50 e 60.
Giuseppe Scognamiglio • Lunedì, 05 Agosto 2013 12:55
 

Quale agenda per un’Europa più forte?

L’ottava edizione dell’EAST Forum che si terrà il prossimo 11 luglio, si inserisce in un percorso iniziato alcuni anni fa e che ha al suo centro il tema della crescita analizzato da diversi punti di vista.
Giuseppe Scognamiglio • Venerdì, 12 Luglio 2013 16:02
 

L'Unico insuccesso di Monti

Dobbiamo riconoscere almeno un merito al “troppo tecnico” Mario Monti: la fatica di riportare il nostro deficit sotto il 3% snocciolerà qualche effetto benefico già da questi prossimi mesi.
Giuseppe Scognamiglio • Venerdì, 31 Maggio 2013 11:15
 

David, tra Amleto e Ponzio Pilato

Dopo il discorso di qualche settimana fa del Primo Ministro britannico, Cameron, sul futuro dei rapporti tra Unione Europea e Regno Unito, a Londra si sta rafforzando il sentimento anti-Ue tra i conservatori.
Giuseppe Scognamiglio • Mercoledì, 22 Maggio 2013 10:59
 

L'Italia e l'Europa

Se, come più volte si è detto, il nuovo Governo Letta era l’unico possibile che poteva nascere da questo Parlamento (per evitare nuove elezioni che certamente non sarebbero state risolutive) è anche vero che questo Governo rappresenta un’esperienza nuova per il nostro Paese sotto tanti punti di vista, segnando un importante cambiamento. 
Giuseppe Scognamiglio • Lunedì, 20 Maggio 2013 16:24
 

Turchia 2020. L’economia, la società, la politica estera: gli sviluppi possibili

Nessun Paese è riuscito ad ottenere i risultati raggiunti dalla Turchia negli ultimi 10 anni sotto ogni aspetto: politico, economico e sociale.
Giuseppe Scognamiglio • Mercoledì, 15 Maggio 2013 12:47
 

Doppia preferenza di genere, una novità che cambia la politica italiana

La legge sulle doppie preferenze di genere nasce da un intenso lavoro parlamentare iniziato il 5 aprile 2011 e avente ad oggetto ben quattro proposte di legge presentate da deputati sia della destra che della sinistra aventi quale obiettivo l’introduzione nell’ordinamento di misure volte a promuovere la parità effettiva di donne e uomini nell’accesso alle cariche elettive e ai pubblici uffici delle autonomie territoriali.
Giuseppe Scognamiglio • Martedì, 16 Aprile 2013 11:27
 

L’Italia incontra I paesi baltici. Il mercato delle possibilità

Unicredit ha iniziato ad operare nell’area baltica nel lontano 1996 (2001 Lituania, 2004 Estonia) partendo dalla Lettonia e focalizzandosi particolarmente sul segmento corporate e leasing.
Giuseppe Scognamiglio • Lunedì, 15 Aprile 2013 12:36