Eugenetica e ultrainduismo: lezioni per partorire dei super-bambini

Un'organizzazione «medica» affiliata alla Rashtriya Swayamsevak Sangh - sigla ultrahindu extraparlamentare - promette un metodo certificato per concepire e partorire bambini «alti e chiari di carnagione». Una missione spiegata nel dettaglio in una lunga intervista all'Indian Express, dove eugenetica, razzismo, nazismo e suprematismo hindu si mescolano alla pseudoscienza da baraccone promossa dagli estremisti hindu.

Nato nello stato del Gujarat più di dieci anni fa, il Garbh Vigyan Sanskar Project della Rashtriya Swayamsevak Sangh (Rss) si sta preparando a una diffusione in tutta l'India, pubblicizzando un metodo di eugenetica tradizionale che permetterebbe il concepimento e il parto di bambini «superiori»: più intelligenti, più alti, più «bianchi», in linea con le fissazioni sulla purezza della razza che, in una sorta di grottesco telefono senza fili, nell'ultimo secolo sono rimbalzate dal subcontinente indiano alla Germania nazista, e viceversa.

In un'intervista pubblicata sull'Indian Express, i vertici del progetto - tutti «dottori» gujarati affiliati alla Rss - hanno spiegato nel dettaglio le caratteristiche mediche di un piano già in atto da una decina di anni e che avrebbe già prodotto «più di 450» super-bambini, grazie a una serie di accorgimenti alimentari e spirituali da seguire prima, durante e dopo la gravidanza. Tutti, ovviamente, derivati dall'ayurveda, anche se l'ispirazione del progetto si deve alla Germania (post) nazista che, secondo i portavoce di Garbh Vigyan Sanskar, «è risorta a due decenni dalla fine della Seconda Guerra Mondiale grazie alla nascita di tali bambini concepiti attraverso l'Ayurveda».

Allo stesso modo, l'obiettivo di questo progetto legato all'ala «medica» dell'Rss è la «costruzione di una Bharat (termine prediletto dall'ultradestra per indicare l'India, ndt) più forte grazie a questi super-bambini. Contiamo di averne a migliaia entro il 2020». L'organizzazione tiene seminari in diversi stati indiani, con un contributo d'iscrizione pari a 500 rupie a coppia (meno di 8 euro).

In linea con le fissazioni di «purezza della razza» tipiche dell'ultrainduismo, i super-bambini ultrahindu godranno di geni modificati «a livello naturale», in grado di correggere alcuni dei caratteri giudicati «inferiori» dall'ortodossia ultrahindu e far crescere bambini più alti, più intelligenti, più chiari di carnagione, più forti. Trattasi di eugenetica mista ad ayurveda, applicata allo sperma e agli ovuli della coppia attraverso sessioni di «purificazione spirituale», recitazione di mantra e versi di testi della tradizione vedica.

Se il tutto, dal punto di vista occidentale, può essere derubricato a folklore esotico, in India tali manifestazioni di psuedoscienza ultrahindu destano preoccupazioni a causa della vicinanza e, talvolta, sovrapposizione tra Rss e derivati e il Bharatiya Janata Party (Bjp), partito di governo che vanta decine di affiliati alla Rss tra i propri esponenti, compresi il primo ministro Narendra Modi e il ministro degli interni Rajnath Singh. E, soprattutto, contribuiscono a portare avanti agende divisive e controverse che, ciclicamente, rifacendosi alle teorie di suprematismo hindu di Golwalkar (la cosiddetta hindutva), diventano arma contundente per colpire cittadini indiani «di serie B»: indiani del sud, dalit, musulmani, tribali, cristiani e tutti coloro che non rientrano nel progetto dell'India degli hindu portato avanti dall'ultradestra.

@majunteo

Scrivi il tuo commento
@

Oppure usa i tuo profili social per commentare

GRAZIE

banner fest sidebarbanner fest unicredit

La voce
dei Lettori

eastwest risponderà ogni settimana ai commenti sui social e alle domande inviate dai lettori. Potete far pervenire la vostra domanda usando il tasto qui sotto. Per essere pubblicati, i contributi devono essere firmati con nome, cognome e città Invia la tua domanda ad eastwest

GUALA
GUALA