eastwest challenge banner leaderboard

Crollo dei prezzi: decine di migliaia di contadini protestano in Maharashtra e Madhya Pradesh

Dal primo giugno nello stato del Maharashtra decine di migliaia di contadini stanno protestando contro il governo locale per il crollo dei prezzi di latte, frutta e verdura, effetto diretto della mancanza di tutele nel settore rispetto alle fluttuazioni del mercato. Nonostante un accordo parziale raggiunto con l'amministrazione statale, la protesta continua sfociando anche nel vicino stato del Madhya Pradesh, dove negli scontri tra contadini infuriati e forze dell'ordine mercoledì 7 giugno sono morte sei persone.

Da una settimana lo stato del Maharashtra è attraversato da uno sciopero totale di contadini, sul piede di guerra per le conseguenze di un crollo verticale dell'ortofrutticolo sul mercato. Il meccanismo, secondo le ricostruzioni dei media indiani, dovrebbe essere stato a grandi linee il seguente.

La produzione ortofrutticola dello scorso anno è stata ottima, fin troppo, segnano un incremento di verdura e legumi a disposizione del mercato locale. Con l'aumento dell'offerta, è crollato il prezzo, senza però che i dispositivi statali a garanzia di un prezzo minimo favorevole per i contadini entrassero in funzione su larga scala. Il The Hindu, molto chiaramente, spiega: «Al di là delle fluttuazioni di mercato, i Minimum Support Prices (MPS) avrebbero dovuto permettere ai contadini di vendere i prodotti a un prezzo remunerativo. Ma l'acquisto del raccolti al MPS da parte del governo è tradizionalmente basso per la maggior parte dei prodotti, ad eccezione di riso e grano. Ciò ha costretto i contadini a vendere i propri prodotti a prezzi molto più bassi, andando a gravare ancora di più sui loro debiti». 

A ruota, il mancato guadagno e l'inazione del governo locale - guidato da Devendra Fadnavis del Bharatiya Janata Party di Narendra Modi - hanno spinto decine di migliaia di contadini, al momento senza bandiere di partito, a uno sciopero durissimo che, in pochi giorni, ha fatto alzare del 50 per cento il prezzo della verdura al dettaglio. Per scongiurare una crisi dell'intero settore, i contadini hanno chiesto al governo locale la cancellazione dei debiti contratti quest'anno con le banche, corrente elettrica gratuita per 8 ore al giorno, introduzione di un sistema pensionistico per i contadini over 60 e un aumento del MPS per latte, verdura e frutta che superi almeno del 50 per cento i costi di produzione.

Richieste che pare siano state solo parzialmente accolte dal chief minister del Maharashtra Fadnavis, che nel weekend ha promesso la cancellazione dei debiti bancari contratti quest'anno per una parte cospicua dei contadini locali. L'annuncio delle modalità per usufruire della misura, ha spiegato Fadnavis, sarà fatto entro il prossimo 31 ottobre.

Nonostante questa concessione, la protesta non solo sembra continuare in Maharashtra ,a negli ultimi giorni è sfociata oltreconfine in Madhya Pradesh, altro stato retto da un'amministrazione del Bharatiya Janata Party col chief minister Shivraj Singh Chouhan. Negli scontri tra manifestanti e polizia di mercoledì 7 giugno sono morte sei persone.

Chouhan, racconta Firstpost, è a capo di un'amministrazione lodata in tutto il paese per quella che è definita la «golden era» dell'agricoltura in Madhya Pradesh, che ha permesso un incremento della produzione considerevole, risolvendo il problema della scarsità di cibo. Ma, dall'altro lato, in Madhya Pradesh come in Maharashtra le cicliche crisi del debito per i contadini continuano a falcidiare un settore troppo esposto alle fluttuazioni di mercato. Troppo spesso le difficoltà sono tali da costringere i contadini al suicidio.

Sempre su Firstpost, si legge: «Il ministero degli interni del Madhya Pradesh ha dovuto ammettere che tra il 16 novembre del 2016 e il 27 febbraio del 2017, 106 contadini e 181 lavoratori della terra (cioè lavoratori occasionali, ndt) si sono suicidati. I dati riguardo i suicidi di contadini in Maharashtra sono ancora più duri [...] con 639 suicidi nel giro di tre mesi, dal 1 gennaio al 31 marzo di quest'anno. Lo scorso anno il computo ufficiale dei suicidi di contadini nello stato è arrivato a 3.052 casi».

@majunteo

Scrivi il tuo commento
@

La voce
dei Lettori

eastwest risponderà ogni settimana ai commenti sui social e alle domande inviate dai lettori. Potete far pervenire la vostra domanda usando il tasto qui sotto. Per essere pubblicati, i contributi devono essere firmati con nome, cognome e città Invia la tua domanda ad eastwest

GUALA