Man's World: una web-serie contro le discriminazioni sessuali

Un gruppo di star di Bollywood ha messo in piedi una web serie di quattro puntate che gioca sugli stereotipi di chi - in moltissimi, qui in India - crede che il problema di discriminazione sessuale nel paese sia un'invenzione del femminismo militante e che, anzi, le donne in India godano di molti più privilegi rispetto agli uomini. Quattro mini puntate da un quarto d'ora l'una, giocando sull'inversione dei ruoli, provano a far arrivare il messaggio.

Man's World è una mini serie in lingua hindi - con sottotitoli in inglese, facoltativi -  diffusa esclusivamene su Youtube diretta da Vikram Gupta (attore, produttore e regista di Bollywood) e sfrutta un espediente narrativo immediato: e se ci fossi tu nei loro panni?

Come Tom Hanks in Big - o Renato Pozzetto in Da Grande - Kiran (interpretato da Gaurav Pandey), esasperato dalle quotidiane ingiustizie che ritiene di subire in quanto uomo (posti a sedere riservati alle donne, trattamenti di favore sul lavoro, insensibilità di Megha alle sue avances), dopo una sbronza-sfogo col proprio miglior amico sfida Dio a ribaltare il mondo, a mettere "noi" uomini nei panni delle donne, convinto che il continuo lagnarsi del genere femminile nel paese sia frutto di un'esistenza da viziate ingrate.

La mattina, Dio esaudisce il desiderio di Kiran, dandogli l'occasione di iniziare a vivere in un mondo al contrario, dove la discriminazione sessuale colpisce gli uomini in modi che né Kiran né lo spettatore avevano mai immaginato prima. 

{youtube}8NgvxN9RJSg{/youtube}

La serie utilizza in modo brillante, anche se non proprio sottile, l'espediente dell'inversione, con l'intenzione di mostrare agli uomini com'è l'India di tutti i giorni vista dalle donne. L'immedesimazione sconta l'esagerazione necessaria per mantenere il ritmo e far incollare lo spettatore allo schermo, risultando a tratti un po' troppo forzata, secondo una recensione comparsa su Hindustan Times, ugualmente sessista.

Con un po' più di leggerezza, ritengo che Man's World sia un prodotto godibile, molto veritiero nell'individuare gli stereotipi maschili dell'India contemporanea e meritevole di una serie di attenuanti alle critiche «ideologiche» che possono venir mosse.

Che ne pensate?

@majunteo

Scrivi il tuo commento
@

Oppure usa i tuo profili social per commentare

GRAZIE

banner fest sidebarbanner fest unicredit

La voce
dei Lettori

eastwest risponderà ogni settimana ai commenti sui social e alle domande inviate dai lettori. Potete far pervenire la vostra domanda usando il tasto qui sotto. Per essere pubblicati, i contributi devono essere firmati con nome, cognome e città Invia la tua domanda ad eastwest

GUALA
GUALA