Ius soli, come funziona il diritto di cittadinanza in Europa

Negli ultimi giorni in Italia si sta discutendo molto sullo ius soli, che prevede l’acquisizione della cittadinanza in base al luogo di nascita. Attualmente nel nostro paese vige lo ius sanguinis (il diritto di cittadinanza per sangue) e la proposta di legge vorrebbe introdurre uno ius soli temperato. Ma ci siamo chiesti come funziona negli altri paesi europei?

Allegati:
FileDescrizione
Scarica questo file (ius_soli_policy.pdf)ius_soli_policy.pdfeng

Lo ius soli puro in realtà non è previsto in nessuno dei Ventisette stati europei. I paesi europei, infatti, non hanno una legislazione univoca e di solito temperano lo ius sanguinis con lo ius soli. 

L’uscente Gran Bretagna non prevede uno ius soli dalla nascita, ma un accesso facilitato alla cittadinanza. Il bambino che nasce sul territorio britannico anche da un solo genitore già in possesso della cittadinanza, o che è legalmente residente nel Paese da tre anni, è automaticamente cittadino inglese.

In Germania, invece, vige uno ius sanguinis temperato. La riforma del 2000 prevede che un bambino nato nel territorio tedesco può ricevere la cittadinanza tedesca, purché almeno uno dei due genitori abbia il permesso di soggiorno permanente da almeno tre anni e viva legalmente nel Paese da almeno otto. Nei successivi cinque anni dopo la maggiore età colui che ha acquisito la cittadinanza in questo modo sarà chiamato a scegliere tra quella ricevuta in Germania e quella originaria dei genitori.

La Francia, che ha una lunga tradizione giuridica e politica di legislazione sulla cittadinanza, prevede che un bambino nato in Francia da un genitore straniero, ma a sua volta nato in Francia viene considerato francese di nascita. La cittadinanza, altrimenti, può essere acquisita dai 18 anni.

In Irlanda vige lo ius sanguinis, ma se un bambino nasce da genitori di cui almeno uno risiede nel Paese regolarmente, quindi con permesso di soggiorno, da tre anni prima della sua nascita, ottiene immediatamente la cittadinanza irlandese.

In Spagna diventa cittadino chi nasce da padre o madre spagnola oppure chi nasce nel Paese da genitori stranieri di cui almeno uno deve essere nato in Spagna. 

In Belgio ottengono la cittadinanza coloro che sono nati sul territorio nazionale, ma quando si compiono 18 anni oppure 12 se i genitori sono residenti da almeno dieci anni.

In Olanda la nascita sul territorio non garantisce la cittadinanza. Dopo il compimento della maggiore età la cittadinanza viene conferita solo e se si è in possesso di un regolare permesso di soggiorno e si è vissuto nel Paese per cinque anni senza interruzione.

Dove vige lo ius soli puro?

Negli Stati Uniti, in Canada e nella maggior parte del Sud America vige lo ius soli puro: chi nasce nel paese acquista automaticamente la cittadinanza.

Con il Quattordicesimo Emendamento della Costituzione americana del 9 luglio 1868, la cittadinanza delle persone nate negli Stati Uniti è stata regolata da una clausola in cui si afferma: "Tutte le persone nate o naturalizzate negli Stati Uniti, e soggette alla loro giurisdizione, sono cittadini americani e dello Stato in cui risiedono".

Per approfondire  e  per una visione più esaustiva consultare il pdf allegato 

Scrivi il tuo commento
@

Oppure usa i tuo profili social per commentare

GRAZIE

GUALA
GUALA