eastwest challenge banner leaderboard

La grande fuga dalla carne

La psicosi carne rossa dilaga tra i cittadini, tra articoli, post sui social e tante chiacchere.

A sconvolgere l’opinione pubblica è l’Agency for Reasearch on Cancer (IARC) che ha indicato la carne processata come cancerogena per gli esseri umani e la carne rossa come “probabile” cancerogena. Così il Parlamento Europeo, per capirci un po’ meglio, ha pubblicato un briefing “Can processed and read meat cause cancer?”. Le critiche allo IARC  sostengono che nell’analisi ci si sia soffermati sui rischi potenziali ma non su quelli attuali. La ricerca non stabilisce quanto è potente un agente potenziale a causare il cancro, ma solo se lo fa o meno.

Carne rossa e carne processata

Per carne processata, si intende una carne che è stata sottoposta a trattamenti per la conservazione, alla fermentazione o alla salatura per aumentare il sapore: il prosciutto, il bacon , le salsicce, gli hot dogs, carne in scatola e salse di carne. Per carne rossa si intende il maiale, il vitello, la capra, il manzo, il montone, l’agnello e il cavallo. La classifica in cui sono state inserite le carni descrive la forza degli agenti che hanno il potenziale di causare il cancro, ma non la probabilità del rischio che si corre con il suo utilizzo. Nella ricerca si sono trovate connessioni tra il rischio di cancro colon-rettale così come per i tumori allo stomaco ma non ci sono ancora dati precisi . Il rischio comunque è collegato alla quantità consumata di carne , ma anche qui non ci sono dati disponibili utili a capire quale sia il giusto livello di consumo. La carne processata può causare agenti chimici in grado di formare un tumore. La cottura a fuoco alto della friggitrice o della griglia registra la causa più alta di fattori chimici. Allo stesso tempo la carne rossa contiene importanti micronutrienti come lo zinco, il ferro la vitamina B. L’indagine ha comunque riconosciuto che il rischio per le persone è limitato, ma potrebbe diventare elevato per il sistema sanitario perché sono numerose le persone che consumano quantità elevate di carne in Ue.

Le reazioni degli stakeholder

Le reazioni sono varie, ad esempio per il French National Cancer Institute (Inca) i risultati della ricerca IARC non sono sorprendenti: sono anni che i medici discutono sull’eccessivo consumo di carne rossa o trasformata e di come possano essere causa di tumori al colon, allo stomaco, alla prostata, alle ovaie e al polmone. Anche l’organizzazione italiana “Association of Medical Oncologists “  (AIOM) questo rapporto non fa altro che confermare ciò che è già conosciuto da anni e considera i risultati un invito a tornare alla dieta mediterranea, riconosciuta universalmente, per ridurre il rischio di cancro. La carne, viste le sue capacità  nutritive, l’apporto di vitamine e ferro,  deve essere in ogni caso parte della dieta, ma il suo consumo deve rimanere occasionale, è  l’opinione di The Spanish Nutrition Society. Troppo allarmanti sono i risultati della ricerca, ci si deve ricordare che la potenzialità di generare cancro è per la carne rossa o trasformata del 3%, fumare è intorno al 19%, sostiene invece la British Dietetic Association (BDA). Secondo la BDA il significato dello studio IARC, non è quello di eliminare il consumo di carne, ma di invitare a consumarne una quantità moderata all’interno di una dieta bilanciata. «E’ inopportuno attribuire qualsiasi singolo fattore alla crescita di un cancro» così afferma The Liaison Centre of the European Associations of Meat Manufacturing Industries (CLITRAVI). Il processo di generazione di un tumore è un argomento complesso, può essere causato dalla combinazione di piu fattori: l’ambiente, lo stile di vita, può essere genetico o dovuto alla dieta. La Coldiretti commenta «No al terrorismo della carne e alla campagna di allarmismo basata sull’emozione».

Scrivi il tuo commento
@

Oppure usa i tuo profili social per commentare

GRAZIE

La voce
dei Lettori

eastwest risponderà ogni settimana ai commenti sui social e alle domande inviate dai lettori. Potete far pervenire la vostra domanda usando il tasto qui sotto. Per essere pubblicati, i contributi devono essere firmati con nome, cognome e città Invia la tua domanda ad eastwest

GUALA