eastwest challenge banner leaderboard

La strada per l'occupazione giovanile? Lingue, imprenditorialità, nuove tecnologie

Una generazione europea perduta tra crisi economica e gap di competenze richieste dal mercato del lavoro. Se è vero che la crisi economica ha tagliato posti di lavoro e opportunità soprattutto per i giovani, dall’altra le aziende in tutta Europa fanno fatica a trovare candidati che possiedano le competenze che cercano.

Gabriele Rossi, 25, a student from Italy, works on a violin at the Antonio Stradivari institute of higher education in Cremona, Italy, April 22, 2016. REUTERS/Stefano Rellandini

Le qualifiche richieste dal mercato del lavoro e le competenze effettive dei giovani in Europa non vanno di pari passo. Sempre più urgente si fa colmare il gap: oltre 4 milioni di giovani, dai dati Eurostat di maggio 2016, sono senza lavoro. Anche il Comitato Economico e Sociale richiama l’attenzione su un piano d’azione per trovare soluzione al fenomeno dell’inoccupazione giovanile.

Una strategia Ue per le competenze dei giovani

Formazione all’imprenditorialità, potenziamento delle competenze di TIC, tecnologie dell’informazione e della comunicazione, delle qualifiche trasversali , un sistema di apprendistato funzionante e misure per agevolare la mobilità. Sono azioni prioritarie, soprattutto si dovrebbe puntare , secondo il Cese, a creare le condizioni per lo sviluppo dello spirito di iniziativa, la capacità di tradurre le idee in azioni, la creatività, l'innovazione, la propensione al rischio, nonché le competenze in materia di gestione, comunicazione e lavoro di gruppo. Una formazione di questo genere a detta del Cese dovrebbe essere presente in tutto il ciclo di istruzione fin dai primi anni. Un posto chiave come ormai si ripete da tempo, deve essere costituito dalle competenze e abilità digitali , di cui in Europa c’è grande carenza. Ma altro punto cruciale riguarda gli apprendistati che devono essere calibrati sul lavoro per facilitare il passaggio tra mondo scolastico/universitario al lavoro. Per il Cese, come riporta in un parere, infatti proprio i sistemi di istruzione duale sono risultati molto efficaci e gli stati dovrebbero valutare effettivamente quanto i costi di investimento in tali politiche di istruzione tornino poi a vantaggio effettivo sia per la competitività delle imprese che per l’occupazione dei giovani. Ma anche i partenariati con le organizzazioni sindacali, le imprese e i centri di formazione sono fondamentali: dal 2017 il Cese insieme al Cedefop sosterrà la creazione di questi programmi. <<Migliorare le competenze e l'occupabilità dei giovani non è affare che riguardi soltanto i giovani. La responsabilità in questo campo dovrebbe incombere a tutti i soggetti interessati - governi, scuole e università, parti sociali e altri ancora - e dovrebbe essere condivisa tra loro. I datori di lavoro, i lavoratori e gli attori della società civile organizzata sanno quali sono le competenze richieste nel mondo del lavoro e sono pronti a condividere il loro ricco patrimonio di conoscenze e di idee nate dall'esperienza per fare in modo che la prossima generazione di europei sia dotata delle capacità di costruire attivamente il proprio presente e il proprio futuro>>, osserva Vladimíra Drbalová, relatrice di diversi pareri del CESE su questo argomento.

Le lingue , secondo il Cese devono avere un ruolo chiave nella formazione dei giovani: la mobilità serve a trovare un lavoro e per usufruire a pieno di esperienze lavorative o di studio all’estero conoscere le lingue è un buon punto di partenza. Ma il Cese invoca anche “uno spazio europeo delle competenze e delle lingue” al fine di creare una maggiore trasparenza nel riconoscimento delle qualifiche a livello europeo. Spendere sulle competenze dei giovani e la loro occupabilità deve essere considerato un investimento per la società da parte degli stati membri.

@IreneGiuntella

Scrivi il tuo commento
@

Oppure usa i tuo profili social per commentare

GRAZIE

La voce
dei Lettori

eastwest risponderà ogni settimana ai commenti sui social e alle domande inviate dai lettori. Potete far pervenire la vostra domanda usando il tasto qui sotto. Per essere pubblicati, i contributi devono essere firmati con nome, cognome e città Invia la tua domanda ad eastwest

GUALA