eastwest challenge banner leaderboard

Paura e delirio nella Syriza di Tsipras

L’accordo sulla salvezza della Grecia arriva, non arriva, ritarda. Di certo, se questo succede è perché il premier greco, Alexis Tsipras, in casa ha un paio di seri problemi con il suo partito Syriza, che ha cercato di tenere nascosti fino all’ultimo, ma che gli sono scoppiati tutti fra le mani con il prolungarsi delle trattative con i creditori internazionali.

Athens, Greece - Greek Prime Minister Alexis Tsipras delivers his speech during a central committee of leftist Syriza party in Athens, May 23, 2015. REUTERS/Kostas Tsironis

La Coalizione della Sinistra Radicale, questo il significato dell’acronimo Syriza, è infatti tutto fuorché un monolite stretto attorno al suo giovane leader, che ne rimane comunque il personaggio più carismatico e quello in cui ancora adesso si riconosce oltre il 45% della popolazione. La contrapposizione sta diventando quotidiana e se non sta attento Tsipras rischia di perdere terreno non solo nel comitato centrale, dove secondo i più ottimisti controllerebbe ancora il 70%, ma soprattutto in Parlamento. Insomma, i falchi, non ci sono solo quando si parla di difendere l’austerity.

In realtà il giovane leader è ben protetto da un cerchio magico di tutto rispetto. Fra i fedelissimi ci sono il giovane e ambizioso Gabriel Sakellaridis, portavoce del Governo, la giovanissima presidente del Parlamento, l’avvocato per i diritti umani Zoe Konstantopoulou. Ma soprattutto, a coprirgli le spalle c’è il tridente di economisti di fama internazionale: Yannis Dragasakis, vice premier con delega economica, Georgios Stathakis, ministro dell’Economia e l’ormai celebre Yannis Varoufakis, noto alle cronache per i suoi look, i suoi exploit a Bruxelles e il suo terrazzo con vista sul Partenone, ma che sulle tematiche economiche sembra avere posizioni più ragionevoli di molti altri.

Una corazza di cui Tsipras ha necessariamente bisogno, non tanto per i colpi in faccia che possono arrivargli dalla troika dei creditori internazionali, composta da Commissione Europea, Banca Centrale Europea e Fondo Monetario Internazionale, e chiamata adesso Bruxelles Group, quanto per quelli alle spalle che gli stanno arrivando dalla stessa Syriza.

La Coalizione di sinistra del partito rappresenta sempre un problema con cui fare i conti, dentro e fuori il parlamento. Stando agli analisti, il suo peso avrebbe ormai raggiungo il 40% all’interno del comitato centrale e anche alla Vouli Ton Ellinon, il Parlamento greco, il primo ministro potrebbe assistere all’ammutinamento di 20-30 deputati sulle votazioni più ostiche, prime fra tutte quelle riguardanti l’accordo con l’Europa.

Di fondo, nella Coalizione sono rientrati elementi provenienti dai vecchi partiti comunisti greci oltranzisti e se il premier Tsipras rimane un europeista convinto, loro non solo potrebbero anche pensare a un’uscita dall’Euro, pensano anche il celebre Documento di Salonicco, alla base della filosofia di Syriza, sia troppo blando.

A guidare questa fronda di oltranzisti ci sono in primo luogo il ministro dell’Energia, Panagiotis Lazafanis, eletto nel collegio del Pireo, una delle costituency più pesanti in Grecia, e che nei mesi scorsi avrebbe avuto più di uno scontro aperto con il primo ministro. Non meno temibile Costas Lapavitsas, Professore della Soas e altro economista anti austerity di fama internazionale.

Nel partito il premier ha poco da stare tranquillo. La rimozione di John Milios, altro grande nome del mondo accademico internazionale, come capo economista di Syriza ha dato vita a una frattura che potrebbe trasformarsi in una notte dei lunghi coltelli. Specie se si conta che è stata una mossa decisa da Tsipras per mandare un messaggio di distensione a Bruxelles.

Scrivi il tuo commento
@

Oppure usa i tuo profili social per commentare

GRAZIE

La voce
dei Lettori

eastwest risponderà ogni settimana ai commenti sui social e alle domande inviate dai lettori. Potete far pervenire la vostra domanda usando il tasto qui sotto. Per essere pubblicati, i contributi devono essere firmati con nome, cognome e città Invia la tua domanda ad eastwest

GUALA