La debolezza di Putin in Ucraina

“Se voglio, mi prendo Kiev in due settimane”. Queste parole, dette da Putin al presidente della Commissione europea Barroso e riferite durante il vertice di sabato scorso, hanno fatto gelare il sangue nelle vene ai capi di stato dell’Ue.

La politica del Cremlino in Ucraina tiene ormai da mesi sotto scacco l’Europa, e per molti è la dimostrazione dell’impotenza occidentale di fronte alla Russia. Ma potrebbe trattarsi anche della più lampante dimostrazione della debolezza di Putin.

READ MORE

Scrivi il tuo commento
@

Oppure usa i tuo profili social per commentare

GRAZIE

GUALA
GUALA