eastwest challenge banner leaderboard

Come sono oggi i rapporti tra Cina e Corea del Nord

Dopo 36 anni la Corea del Nord ha organizzato il Congresso del partito dei lavoratori. Una probabile definitiva incoronazione di Kim Jong-un, benché all'interno di una situazione internazionale complicata. Pyongyang, in particolare, ha visto peggiorare i rapporti con Pechino.

 Il settimo congresso del Partito dei Lavoratori, il primo in 36 anni, ha avuto inizio a Pyongyang oggi venerdì 6 maggio, in tarda mattinata presso la Casa della Cultura 25 Aprile, «addobbata in modo solenne e per le grandi occasioni», come hanno riportato le agenzie.

I media ufficiali nordcoreani non hanno dato conto degli ultimi sviluppi, ma conferme sono giunte da fonti sudcoreane e nipponiche. In apertura è atteso il discorso del leader Kim Jong-un con le linee guida dei lavori per i prossimi tre giorni sia in campo economico sia militare, mentre nel pomeriggio sarà la volta del comitato centrale riunirsi e discutere i piani e le future strategie.

La Corea del Nord è il paese sul quale si cimenta con maggior successo «la narrazione degli eccessi» del mainstream, un marchio quasi scontato quando si parla d’Asia e in particolare di Pyongyang. Insieme a notizie quasi mai verificate, si accendono poi i riflettori mediatici su un paese di cui si sa poco e del quale, quando ci si riesce a entrare, si ripetono più o meno gli stessi articoli di sempre.

Eppure la Corea del Nord gioca ormai un ruolo importante negli equilibri asiatici e il suo comportamento internazionale deve essere valutato alla stessa stregua di quello di altri paesi. Non è casuale o «irrazionale» l’utilizzo da parte della leadership nordcoreana di gesti apparentemente eclatanti, che non sono altro se non il riverbero di obiettivi interni decisamente rilevanti.

Dunque le scelte - ad esempio quelle degli ultimi due leader del paese- trovano una loro «razionalità» che porta il paese ad ottenere quasi sempre quanto è caro alla propria guida politica. Mantenere salde le redini del potere, piazzare le proprie persone e gestire la ricchezza che questo potere garantisce, costituisce così la lucida strategia dei Kim, con echi neanche troppo nascosti a quanto fatto dal «Presidente eterno», colui che cominciò la saga dell’unica dinastia comunista al potere.

Questo Congresso costituisce un ennesimo spunto di Kim Jong-un per puntellare il proprio potere interno. Dapprima ha occupato posizioni rilevanti - soprattutto nei ranghi militari - poi via via ha scalato le posizioni politiche.

Dopo la morte del padre ha occupato tutto, cominciando un giro di vite forsennato nel mondo dell’esercito, piazzando suoi uomini e facendo pulizia di tutti quelli fedeli al padre. Ora tocca alla politica, anche perché da un punto di vista militare Kim sembra aver raggiunto il suo obiettivo.

Durante il Congresso potrebbe dichiarare la Corea del Nord «potenza nucleare», un risultato non solo propagandistico, perché sicuramente Kim saprà ottenere il massimo, dal suo punto di vista, rispetto all’area di riferimento.

La Cina dal canto suo scalpita, non vuole problemi e non vuole che l’atteggiamento di Pyongyang consenta agli Usa una scusa per militarizzare l’area. Al contempo però Kim ha dimostrato di saper spingere e fermarsi sempre al momento giusto.

Da molto tempo, dall'epoca di Deng, Pechino ha allentato la sua attenzione alla Corea e dopo le ultime «escandescenze» di Kim molti articoli dei giornali nazionali sono stati critici con Pyongyang. La Cina del resto vede i gesti della Corea come una scusa perché gli Usa possano legittimare la loro presenza militare in Asia.

Ma rispetto al passato qualcosa è cambiato anche a livello di dialogo apicale: XI Jinping non è mai andato in Corea del Nord, così come la leadership coreana ha disertato anche le celebrazioni per la liberazione dal Giappone.
@simopieranni

Scrivi il tuo commento
@

La voce
dei Lettori

eastwest risponderà ogni settimana ai commenti sui social e alle domande inviate dai lettori. Potete far pervenire la vostra domanda usando il tasto qui sotto. Per essere pubblicati, i contributi devono essere firmati con nome, cognome e città Invia la tua domanda ad eastwest

GUALA