eastwest challenge banner leaderboard

Hanno ammazzato Bo. Bo è vivo.

La parola fine sulla vicenda giudiziaria e la parabola politica di Bo Xilai, l'uomo che ha osato troppo ed è stato schiantato dal Partito Comunista. Con una sentenza d'appello prevedibile e prevista, la corte che ha giudicato Bo Xilai ha confermato il giudizio del primo grado: ergastolo.

 

Nonostante la difesa avesse sottolineato l'insufficienza delle prove, nonostante Bo avesse affermato di avere fatto alcune concessioni alle accuse, sotto il giogo degli interroganti del Partito, si chiude con l'ergastolo una vicenda che ha scosso l'intera struttura politica del paese e lasciato alcuni strascichi che – al contrario della questione giudiziaria – probabilmente non sono ancora conclusi.

Come ha scritto il Telegraph, «A Chengdu, sedici sostenitori di Bo Xilai sono stati arrestati dalla polizia dopo che hanno cercato di affiggere cartelli ad una convention d'affari che recitavano "non dimenticheremo mai il Fratello Bo". Negli ultimi giorni, i censori hanno lavorato duramente per rimuovere i messaggi di sostegno dall’internet cinese. Durante l'udienza, solo messaggi provenienti dai media di Stato e commentatori che approvano sono stati ammessi su Sina Weibo, la versione cinese di Twitter».

Eliminato Bo Xilai, infatti, la Cina di Xi Jinping, non ha eliminato le istanze popolari che chiedono un riequilibrio del modello di sviluppo cinese, che chiedono una casa, un reddito che consenta di superare problematiche legate all'inflazione.

Istanze che finiscono per risolversi nella nostalgia di quel periodo storico, in cui «avevamo poco tutti, ma tutti uguale» - un refrain che comincia a sentirsi in modo insistito in Cina - e di cui Bo Xilai, a livello apicale, si era fatto portatore. Rimane dunque un problema per il Partito Comunista quell'eredità politica di Bo che potrebbe sfociare in mille rivoli, da quelli nazionalisti a quelli più vicini a tensioni sociali di grande impatto.

La stretta ideologica e le celebrazioni per il centoventesimo anniversario della morte di Mao potrebbero permettere a Xi Jinping di ricompattare quelle frange all'interno del Partito che si trovano ancora oggi su posizioni di «sinistra», all'interno di una campagna contro la corruzione che sembra voler eliminare ogni avversario politico. Questo significa che Xi potrebbe cercare una sponda a sinistra, anche per tenere il punto delle aziende di stato e la loro mancata riforme, a seguito delle spinte dei liberali.

Hanno ammazzato – politicamente – Bo Xilai. Bo è vivo.

Oppure usa i tuo profili social per commentare

GRAZIE

La voce
dei Lettori

eastwest risponderà ogni settimana ai commenti sui social e alle domande inviate dai lettori. Potete far pervenire la vostra domanda usando il tasto qui sotto. Per essere pubblicati, i contributi devono essere firmati con nome, cognome e città Invia la tua domanda ad eastwest

GUALA