Inquinamento: non solo l'aria. La terra in Cina

Lo stato dei terreni in Cina è considerato un segreto di Stato, ma una pubblicazione nei giorni scorsi, ha fatto luce sulle condizioni della terra in Cina, confermando i peggiori sospetti. Quasi un quinto delle terre coltivabili del paese è inquinato, secondo quanto scritto dai funzionari nella relazione: «Si tratta – è stato detto – di mettere in luce i risultati di «tre decenni di crescita economica e di espansione industriale a rotta di collo».

 

«La situazione complessiva del suolo nazionale non offre motivo di ottimismo», è scritto nel rapporto. «In alcune zone, l'inquinamento del suolo è relativamente grave. La condizione della terra arabile è preoccupante, con il problema dell'inquinamento da industria e dovuto al settore estrattivo particolarmente preoccupante».

Sappiamo tutti dell’inquinamento dell’aria delle città cinesi; meno si conosce la problematica legate alla terra, da cui discende la scarsa sicurezza alimentare (e nella stessa giornata si sono registrati altri casi di carcasse di maiali morti lungo corsi d’acqua). «L'inquinamento atmosferico è sicuramente più visibile e presente, ma il suolo è l'ultimo comparto ambientale in cui finiscono le sostanze inquinanti», ha detto Wu Yixiu, capo della campagna di Greenpeace in Asia orientale. Le particelle di metalli pesanti presenti nell’aria e nell’acqua si infiltrano nella terra, poi «entrano nel cibo e colpiscono tutti», ha aggiunto.

La superficie totale della Cina è di 3,7 milioni di chilometri quadrati .. Il rapporto, basato su un sondaggio di sette anni che ha coperto 2,4 milioni di chilometri quadrati, ha rilevato che circa il 16% del suolo del paese e il 19% del terreno arabile sono inquinati in un modo o nell'altro. La stragrande maggioranza dell'inquinamento proviene da fonti inorganiche come metalli pesanti.

Gli inquinanti inorganici più comuni presenti nel suolo della Cina sono i metalli pesanti come cadmio, nichel e arsenico. Cadmio e arsenico, scrive il Wall Street Journal, sono entrambi noti perché causano problemi di salute cronici.

Infine, si fa per dire, quasi il 3% della terra arabile in Cina è risultata essere moderatamente o gravemente inquinata senza definire con precisione che cosa quei livelli di contaminazione significhino. L'inquinamento è particolarmente grave nelle regioni orientali del paese, nel Delta del fiume Yangtze, nel Delta del Pearl River, nel sud e nelle vecchie zone industriali del nord-est.

Secondo la più recente indagine nazionale, la Cina aveva 334 milioni di acri di terra coltivabile alla fine del 2012, circa 37 milioni di acri sopra la «linea rossa» indicata dal governo come quantità di terreno agricolo necessario per nutrire la popolazione del paese.

Scrivi il tuo commento
@

Oppure usa i tuo profili social per commentare

GRAZIE

banner fest sidebarbanner fest unicredit

La voce
dei Lettori

eastwest risponderà ogni settimana ai commenti sui social e alle domande inviate dai lettori. Potete far pervenire la vostra domanda usando il tasto qui sotto. Per essere pubblicati, i contributi devono essere firmati con nome, cognome e città Invia la tua domanda ad eastwest

GUALA
GUALA