eastwest challenge banner leaderboard

Missile intercontinentale della Corea del Nord. Usa e Cina ai ferri corti

Da giorni le relazioni tra Usa e Cina sembravano in procinto di poter cambiare clamorosamente rotta. Dopo la «luna di miele» tra Trump e Xi Jinping molti segnali indicavano una probabile rottura. Oggi è arrivato un doppio evento che potrebbe complicare ancora di più le cose: la Corea del Nord avrebbe testato un missile intercontinentale; poche ore prima del lancio Trump aveva avvisato la Cina: «Con Pyongyang posso agire da solo».

Persone che passano davanti a monitor che trasmettono immagini del missile intercontinentale testato dalla Corea del Nord. REUTERS/Toru Hanai
Persone che passano davanti a monitor che trasmettono immagini del missile intercontinentale testato dalla Corea del Nord. REUTERS/Toru Hanai

Secondo i consueti riti trionfalistici, nella mattinata occidentale la Corea del Nord ha fatto sapere di aver testato «con successo» un missile intercontinentale. Al lancio del Hwasong-14, definito «storico», avrebbe anche assistito il leader del paese, il giovane Kim Jong-Un. L'annuncio dell'avvenuto test è stato confermato dai media nord coreani e da quelli sudocoreani.

Ora si tratta di valutare l'effettiva riuscita del test, dopo che nei giorni scorsi alcuni movimenti erano stati segnalati proprio nelle zone da dove solitamente avvengono i lanci nord coreani.

A complicare la situazione ci sono le affermazioni, rilanciate dalle agenzie Usa: «Il tipo di missile testato oggi dalla Corea del Nord potrebbe raggiungere l'Alaska» secondo quanto affermato dal fisico americano David Wright, dell'associazione di scienziati americani «Union of Concerned Scientist». «Se le notizie sono corrette, lo stesso missile può raggiungere una portata massima di circa 6.700 chilometri lungo una traiettoria standard», ha detto Wright, citato dalla Bbc. Questa portata potrebbe permettere al missile «di raggiungere l'Alaska», ma non il resto degli Stati Uniti.

E mentre si procede all'analisi e alle reali capacità balistiche della Corea del Nord, non si possono che trarre alcune conclusioni, dopo un periodo di tensioni sotterranee per quanto riguarda la penisola coreana:

- Kim Jong-un non sembra intenzionato a smettere di provocare; anzi, appare piuttosto lucido nel capire il momento di stallo delle contro parti: Usa e Cina sembrano nuovamente distanti, la Corea del Sud non pare riuscire a fare breccia né a Pechino né a WashingtonDomani

- il deterrente nucleare continua dunque ad avere una doppia potenzialità per Pyongyang: portare a una eventuale trattativa partendo da una posizione di forza, garantire alla dinastia al potere il mantenimento del controllo sul paese.

- Cina e Usa sono il vero problema: la tanto decantata cooperazione non può risolversi davvero in modo pacifico in un'area in cui le due potenze giocano una partita molto più grande di quella coreana. Ieri Pechino ha protestato per la «sfilata» di una nave da guerra americana nelle zone di mare che Pechino rivendica come proprie e che Washington si ostina a volere internazionali.
Lo stesso Xi Jinping lo avrebbe detto in una telefonata al suo omologo Trump.

- Ma è proprio il presidente americano ad aver posto un nuovo importante tassello contrario alla distensione tra i due paesi: Donald Trump, «frustrato dall'assenza di volontà da parte cinese di fargli sponda sulla Corea del Nord», ha messo in guardia direttamente il presidente Xi Jinping, avvertendolo di essere pronto ad agire da solo per aumentare la pressione su Pyongyang.

Il monito, che per i cinesi potrebbe apparire come una vera e propria sfida, è stato consegnato dal presidente Usa al collega cinese domenica sera, con una «telefonata cordiale», ma «molto diretta», secondo quanto avrebbero rivelato fonti dell'amministrazione americana al New York Times. Il quotidiano americano ha pubblicato l'articolo poche ore prima del test missilistico nord-coreano.

@simopieranni

Scrivi il tuo commento
@

Oppure usa i tuo profili social per commentare

GRAZIE

La voce
dei Lettori

eastwest risponderà ogni settimana ai commenti sui social e alle domande inviate dai lettori. Potete far pervenire la vostra domanda usando il tasto qui sotto. Per essere pubblicati, i contributi devono essere firmati con nome, cognome e città Invia la tua domanda ad eastwest

GUALA