Nuovo record cinese: a Pechino le olimpiadi invernali 2022

Beijing makes it, again, ha titolato il China Daily qualche minuto dopo la “vittoria”. Dopo quelle del 2008, Pechino ospiterà le Olimpiadi invernali del 2022. La capitale cinese ha vinto la sfida con la kazaka Almaty. È stata scelta nella tarda mattinata italiana dai membri del Comitato olimpico internazionale (Cio) riuniti a Kuala Lumpur. Pechino diventa così l'unica città sede di un'Olimpiade estiva (2008) e una invernale. Un grande successo per il soft power cinese e per il presidente Xi Jinping (e il suo sogno cinese).

Si tratta chiaramente di una “vittoria” importante per il paese, alle prese con le prime difficoltà economiche, nel tentativo di convertire la propria economia dipendente dalle esportazioni, in una trainata dal mercato interno. E le Olimpiadi sembrano arrivare al momento giusto.

Si tratta di una nuova e importante affermazione internazionale, che rilancerà sicuramente l'immagine del paese nel mondo, favorendo proprio la leadership, capace così di attirare visitatori, turisti, operatori, rilanciando un mercato in forte ascesa, trainato proprio dalla possibilità di ottenere questo risultato.

Promesse tante: lotta all'inquinamento, importanti investimenti (comprese megalopoli e treni ad alta velocità), nonostante le prevedibili polemiche sulla questione dei diritti umani.

Pechino festeggerà questa notizia, ma già nei giorni scorsi i quotidiani locali avevano sottolineato l'importanza internazionale dell'evento. Con l'obiettivo di promuovere gli sport invernali nel paese più popoloso del mondo, “l'offerta congiunta di Pechino con Zhangjiakou, nella provincia dell'Hebei, contribuirà al Movimento Olimpico in modo significativo in caso di successo”, ha detto il capo del Comitato della Candidatura Wang al China Daily.

Crediamo che Pechino 2022 sia il partner giusto per il CIO in questo momento cruciale della trasformazione, giochiamo la nostra parte sostenendo i principi dell'Agenda olimpica 2020 che stanno creando le basi per il Movimento Olimpico per continuare a crescere in modo sostenibile fino al 2022 e oltre”, ha proseguito Wang.

E così è stato. Come riportava il quotidiano cinese in lingua inglese, il governo ha pensato non solo a presentare un piano sportivo e di accoglienza, ma ha anche preso “una serie di misure dure, tra cui chiudere fabbriche inquinanti e sostituire il consumo di carbone con energia pulita sotto il piano quinquennale “ Clean Air” (2013-2017) per la lotta contro l'inquinamento”.

Gli sforzi – hanno scritto i media - sono stati ripagati con un miglioramento della qualità dell'aria, che ha visto la concentrazione di PM2,5 - particelle sospese nell'aria che possono penetrare nei polmoni con danni per la salute - ridotte del 15,2 per cento nel primo semestre di quest'anno rispetto allo stesso periodo dello scorso anno , secondo il Beijing Environment Protection Bureau.

Nei giorni scorsi è stato anche registrata una “crescente passione per gli sport invernali”. Wang ha spiegato che le stazioni sciistiche in Cina hanno attirato più di 10 milioni di visitatori durante la recente stagione invernale, quasi il doppio dei 6 milioni di visite registrate nella stagione invernale 2013-14. “L'aumento del reddito ha permesso a più famiglie cinesi di avventurarsi fuori in inverno, dotate di giacche impermeabili firmate e gli ultimi modelli di sci e snowboard”.

Come ricordava il South China morning post, Beijing Hualu Baina Film and TV Inc ha recentemente annunciato un investimento di 1 miliardo di yuan (161 milioni dollari) su Zhangjiakou, una città nella vicina provincia dell'Hebei che si trova a 200 km a nord ovest di Pechino e uno dei luoghi dell'evento delle Olimpiadi.
@simopieranni

ARTICOLI CORRELATI

Scrivi il tuo commento
@

Oppure usa i tuo profili social per commentare

GRAZIE

banner fest sidebarbanner fest unicredit

La voce
dei Lettori

eastwest risponderà ogni settimana ai commenti sui social e alle domande inviate dai lettori. Potete far pervenire la vostra domanda usando il tasto qui sotto. Per essere pubblicati, i contributi devono essere firmati con nome, cognome e città Invia la tua domanda ad eastwest

GUALA
GUALA