La colazione tradizionale inglese - Full English Breakfast

Dopo quasi tre anni passati a Londra, posso dire che la colazione tradizionale o altrimenti chiamata Full English Breakfast non mi “spaventa” più. Mi chiamo Angelina, vivo a Londra e lavoro come cuoca in un piccolo negozio italiano.

Da anni scrivo di cucina nel web su www.angelinaincucina.com. Cucino English Breakfast praticamente tutti i giorni ed ormai posso dire di conoscerla quasi alla perfezione.

A dire il vero questa non è proprio la prima colazione che preferisco, perchè da buona italiana di prima mattina mi piace bere un cappuccino accompagnato da un buon croissant. Ma non devono pensarla come me in molti, qui a Londra. Perchè migliaia di persone ogni mattina mangiano la vera colazione all'inglese, conosciuta anche come “fry up”, una bomba da circa 1200 calorie. Viene consumata di solito al mattino, ma da un po' di tempo a questa parte viene mangiata anche a pranzo o nel primo pomeriggio.

I principali ingredienti che la compongono sono: uova (che possono essere strapazzate, al burro, all'occhio di bue, fritte o in camicia), pane bianco o ai cereali tostato, bacon, salsiccia, patatine fritte (ma solo alcuni le propongono nel piatto), funghi saltati in padella, pomodori grigliati, fagioli in salsa e black pudding.

Vi siete mai chiesti com'è nata la tradizionale colazione inglese? Nei primi anni dell'800, i braccianti erano soliti mangiare un pasto molto nutriente al mattino, che coprisse il loro fabbisogno calorico di tutto un giorno, per lavorare fino a sera senza sentire i morsi della fame. Durante la seconda guerra mondiale però, la colazione tradizionale ebbe un calo di popolarità, non essendo più così facile riuscire a reperire alcune materie prime, come la pancetta o le uova. Finita la guerra, tornò alla sua antica fama ma solo per essere consumata durante il weekend, forse a causa dell'elevato costo del cibo nel primo periodo post guerra o magari perchè molte più persone svolgevano lavori più sedentari e non avevano bisogno di così tante calorie per affrontare la giornata.


Le regole per preparare una perfetta colazione all'inglese non sono molte, ma una in particolare è imprescindibile: si dovrebbe infatti cercare di mantenere una “ragionevole” distanza tra le uova ed i fagioli, mettendoci una salsiccia in mezzo a fare da “divisore”, di modo tale che il sughetto dei fagioli non rammollisca troppo il pane tostato.

Vediamo ora come preparare una perfetta colazione all'inglese, utilizzando pochi semplici ingredienti.

Ricetta per una persona:

- 200g di funghi champignon

- 2 uova fresche

- 1 piccola salsiccia (meglio se di maiale)

- 1 piccolo pomodoro abbastanza maturo

- 200g di fagioli in scatola in salsa, già pronti

- 2 fette di bacon

- 2 fette di pane bianco

Fate scaldare una piccola padella con un goccio d'olio extravergine e fate cuocere il bacon. Non servirà aggiungere olio, il bacon rilascerà in cottura un po' del suo grasso e si cuocerà in quello. Fatelo cuocere bene da entrambe i lati, fino a che non sarà diventato bello croccante. Togliete il bacon ma non buttate via il grasso. Tagliate a metà il pomodoro e mettetelo nella padella con la parte tagliata in giù. Fate cuocere a fiamma vivace per circa un paio di minuti e poi aggiungete  una noce di burro. In questo modo i pomodori formeranno una deliziosa crosticina, tutta da gustare!

Togliete i pomodori dalla padella e sempre non togliendo il grasso, fate cucinare le salsicce a fuoco medio, coprendole con un coperchio e girandole spesso, di modo che su ogni lato siano belle abbrustolite.

Una volta cotte, toglietele dalla padella e mettete a cuocere i funghi, che avrete precedentemente pulito e tagliato a fettine non troppo sottili. Fateli cuocere aggiungendo un pizzico di sale e magari, se vi piace, una punta di aglio.

Ci metteranno davvero poco a cuocersi, quindi fate attenzione che non brucino. Togliete i funghi dalla padella e fate cuocere secondo il vostro grado di cottura preferito le due uova. Una volta cotte, togliete le uova dal padellino e  finalmente sarete pronti per l'ultima parte della preparazione, la più facile. Aprire una scatola di fagioli in salsa (i più famosi sono quelli della Heinz) e metterli a scaldare nella padella. Quando saranno caldi, sarete pronti per assemblare il piatto. Nel frattempo, con l'aiuto di un tostapane o del forno in modalità “grill”, tostate le vostre fette di pane fino a quando non saranno belle dorate su entrambi i lati.

Se volete che tutti gli ingredienti siano caldi e pronti nello stesso momento, usate più padelle, per preparare il tutto. Altrimenti usate questo metodo e se il piatto si dovesse essere raffreddato troppo durante la preparazione...potrete semplicemente scaldarlo nel forno a microonde per circa un minuto.

Buona “fry-up” a tutti.

@Angelinaincucin

Oppure usa i tuo profili social per commentare

GRAZIE

banner fest sidebarbanner fest unicredit

La voce
dei Lettori

eastwest risponderà ogni settimana ai commenti sui social e alle domande inviate dai lettori. Potete far pervenire la vostra domanda usando il tasto qui sotto. Per essere pubblicati, i contributi devono essere firmati con nome, cognome e città Invia la tua domanda ad eastwest

GUALA
GUALA