eastwest challenge banner leaderboard

I cibi più pericolosi del mondo

Di cibo se ne parla continuamente, migliaia sono infatti le ricette che circolano in tv, in internet e altrettanti sono i libri di cucina che ogni giorno vengono pubblicati nel mondo. Ma poco si parla dei cibi più pericolosi e “curiosi”, alcuni alla nostra portata altri meno, che circolano nel pianeta.

Io ve ne vado ad elencare alcuni, nel caso abbiate in programma qualche viaggio in un Paese esotico a breve.

Iniziamo con quello che forse è uno dei più pericolosi del mondo. Il pesce palla o “Fugu”. Voi direte “ma come? Il pesce palla è così carino, sembra innocuo. Che male può fare”.
Ebbene, pochi sanno che il pesce palla è uno dei pesci più velenosi del mondo, talmente pericoloso che i cuochi che lo maneggiano e lo cucinano devono avere un “patentino” di almeno 5 anni dove dimostrano di averlo cucinato e maneggiato per tutto questo tempo. Se solo una piccola dose di veleno, contenuto nel fegato, nello stomaco e nelle ovaie del pesce, toccasse la sua carne e venisse ingerita, si morirebbe nel giro di pochissimi minuti. Il potente veleno è la “tetrodotossina”, 12.000 volte più potente del cianuro. Alcuni coraggiosi che hanno assaggiato il sashimi fatto con questo pesce, hanno comunque avvisato un senso di “addormentamento” della bocca per qualche minuto. Va quindi mangiato solo in posti super riconosciuti e famosi.

Spostiamoci ora un po' ed andiamo in Islanda. L”Hackarl” non sono altro che strisce di carne di squalo fermentate e poi essiccate. Forse non sapete che lo squalo è privo di reni ed il suo corpo quindi è pieno di ossido di trimetilammina, una neurotossina pericolosa che se ingerita è letale. Solo grazie al trattamento che questa carne riceve, la sua carne diventa  completamente commestibile ed è considerata una prelibatezza sia in Islanda che in Groenlandia.

Quanti di voi hanno mangiato prelibatezze fatte con il rabarbaro? Io moltissime. Ma da poco ho però scoperto che le foglie di questa pianta sono velenosissime. Non si possono mangiare ne cotte e neanche crude perché contengono “ossalato”, un acido corrosivo che causerebbe l'avvelenamento del malcapitato che le mangia. La loro ingestione infatti provoca all'individuo un fortissimo malessere che può durare giorni e, nei casi più gravi, il coma.

Il Sannakji è una specialità che si “cucina” in Corea del Sud ed almeno una decina di persone all'anno muoiono a causa di questa pietanza. In verità il piatto in sé richiede pochissima preparazione, poiché per mangiarlo vengono tagliati i tentacoli del polipo mentre è ancora in vita e vengono serviti poi sopra un piatto...mentre ancora si muovono. Il piatto è pericoloso perché se i tentacoli non vengono masticati più che bene, potrebbero attaccarsi alle pareti della gola, con il rischio di soffocamento.

L'ackee è un frutto originario dell'Africa, poi portato in Giamaica nel diciottesimo secolo dove diventò rapidamente popolare. Il frutto è velenoso sia quando acerbo che quando troppo maturo e solo una piccola parte è commestibile. I suoi semini neri all'interno sono altamente tossici e l'unica parte commestibile è quella gialla.

Ma senza andare in Paesi così lontani, ora vi faccio un piccolo elenco di alcuni cibi tossici che sono più alla nostra portata:

-        I FAGIOLI: Pochi sanno forse che i fagioli non vanno mai mangiati crudi. Essi infatti sono tossici perché contengono una tossina, la fitoemoagglutinina e anche se ingeriti in piccole dosi possono causare malesseri che possono durare per giorni.

-        Foglie di pomodoro: le foglie di pomodoro sono altamente velenose, contengono glicoalcaloidi, che causa forti dolori di stomaco, sonnolenza. Se assunto in dosi elevate, può addirittura essere mortale.

-        Semi delle pesche: i semi che rimangono all'interno del guscio centrale sono altamente tossici, infatti contengono circa 90 mg di cianuro. Si, avete capito bene. Cianuro. Quindi fate moltissima attenzione a non ingerirli.



 

Scrivi il tuo commento
@

La voce
dei Lettori

Eastwest risponderà ogni settimana ai commenti sui social e alle domande inviate dai lettori. Potete far pervenire la vostra domanda usando il tasto qui sotto. Per essere pubblicati, i contributi devono essere firmati con nome, cognome e città. Invia la tua domanda a eastwest

GUALA