eastwest challenge banner leaderboard

Il cioccolato: un po' di storia e curiosità

Il cioccolato e forse l'alimento piu' famoso ed utilizzato al mondo, dopo il riso. Piu' o meno tutti abbiamo assaggiato una volta nella vita un pezzetto di cioccolato, che sia fondente o meno.

 Forse pero non tutti sanno che il cioccolato è anche uno dei prodotti piu antichi del mondo. All'inizio ovviamente non esistevano le barrette di cioccolato come siamo abituati a mangiarlo noi, ma veniva bevuto mescolando la polvere di cacao ad acqua calda...ed era amarissimo. In effetti la parola cioccolato deriva dall'azteco "xocolatl" che voleva dire "acqua amara".

Per molto tempo il cioccolato fu usato come moneta di scambio tra le popolazioni visto il suo grande valore e visto che era ritenuto un alimento alquanto raro all'epoca.

Venne poi importato in Europa dagli spagnoli ed il primo negozio di cioccolato di cui si abbia notizia fu aperto a Londra, nel 1657.

Nel cioccolato possiamo trovare un sacco di vitamine e principi attivi che conosciamo bene ad esempio la caffeina, contenuta in piccolissime quantità, che pero contribuisce a far avere al cioccolato quell'effetto eccitante e a volte "afrodisiaco" che in tante ricette viene decantato.

Un'altro principio attivo che c'e' nel cioccolato e' il THC, lo stesso principio attivo che ha la marijuana, ma anche qui le dose son minime (sara' per quello che quando lo mangiamo siamo subito estremamente appagati e felici?)

Tanto fa bene all'uomo quanto puo' essere invece dannoso per gli animali. Il cioccolato infatti contiene anche teobromina, una sostanza innocua per gli umani ma velenosa per gli animali.

Un'altra varietà di cioccolato, che non e' vero cioccolato perche' non e' fatto con le fave di cacao ma solo con il burro misto a latte, o altri derivati, zucchero latte e burro è il cioccolato bianco.

Qui di seguito vi spiego come prepararvi in casa il vostro cioccolato bianco. E' facilissimo e vi basteranno pochi semplici ingredienti, come vi ho preannunciato sopra.

Ingredienti:

60 g (o 1/4 cup) di burro di cacao spezzettato

40 g (o 1/3 di cup) di zucchero a velo setacciato

2 cucchiai di latte in polvere sminuzzato con un piccolo mixer e setacciato

1 pizzico di sale

scorza di arancia tagliata in pezzetti molto piccoli (facoltativa)

 

Procedimento:

Fate sciogliere il burro di cacao a bagnomaria, facendo attenzione che il fondo del recipiente non tocchi líacqua nel pentolino. Quando il burro di cacao si sarà sciolto, aggiungete lo zucchero a velo, il sale ed il latte in polvere. Fate in modo che tutti gli ingredienti siano ben sciolti insieme.

A questo punto ci sono 2 possibilità: temperare il cioccolato oppure no. La differenza sta nel fatto che se non farete il temperaggio del cioccolato, vi si scioglierà in mano in poco tempo, quindi non sarà adatto ad essere regalato in eleganti sacchettini o usato per fare cose che devono restare magari un più a lungo fuori dal frigo. Dovrà essere conservato costantemente in frigo ed essere utilizzato solo all'ultimo momento, magari spezzettato sul gelato oppure anche solo mangiato così com'è.

Se non volete temperarlo, versate il composto che avete ottenuto in stampi in silicone o anche stampi appositi per il cioccolato, per dargli la forma finale che volete. Io ho usato un tappetino da macarons per dargli la forma di piccoli dischetti golosi, porzione perfetta per un piccolo peccato di gola ogni volta che ne avrò voglia! :)

Fate raffreddare il tutto in frigo per almeno 3 ore e poi sarà pronto per essere mangiato.

La procedura con il temperaggio invece è un pochino più lunga, ma comunque fattibilissima, a patto che abbiate in casa un termometro per dolci.

Infatti, una volta che avrete sciolto lo zucchero e gli altri ingredienti nel burro di cacao, dovrete misurare la temperatura del cioccolato fino a che non arriverà a 49 gradi, mischiando sempre abbastanza velocemente. Una volta raggiunti i 49 gradi, togliere dal bagnomaria il pentolino e sempre continuando a mischiare fino a che il composto non raggiungerà i 26 gradi. Fatto questo, rimettete il pentolino a bagnomaria e portate di nuovo il composto a 31 gradi. Cercate di non superare questi 31 gradi finali altrimenti vi toccherà fare tutto da capo.

A questo punto potete procedere come ho già spiegato sopra, colando il composto negli appositi stampini e riponendo il tutto in frigo per almeno 3 ore.

Al composto potete aggiungerci gli aromi che volete, infatti il cioccolato bianco è un'ottima base per cioccolati dai gusti più disparati: menta, arancio, limone, fragola, cacao.

Anything you desire!


Scrivi il tuo commento
@

Oppure usa i tuo profili social per commentare

GRAZIE

La voce
dei Lettori

eastwest risponderà ogni settimana ai commenti sui social e alle domande inviate dai lettori. Potete far pervenire la vostra domanda usando il tasto qui sotto. Per essere pubblicati, i contributi devono essere firmati con nome, cognome e città Invia la tua domanda ad eastwest

GUALA