eastwest challenge banner leaderboard

Vaniglia, una spezia dai mille usi

La vaniglia è ormai una spezia di uso molto molto comune nelle nostre case ed è un ingrediente essenziale per esaltare il gusto ed il profumo dei dolci ma...non solo. In pochi forse sanno che la vaniglia può essere utilizzata anche per molti altri usi.

Se per caso soffriste ad esempio d'insonnia, la vaniglia potrà aiutarvi a sentirvi meglio se mischiata in un buon bicchiere di latte caldo prima di addormentarvi. La bacca è anche molto ricca di antiossidanti, utilissimi per contrastare i famosi radicali liberi, responsabili dell'invecchiamento cellulare.

Come riconoscere una bacca di vaniglia fresca, perfetta da usare? Il metodo è semplice: la bacca dovrà poter essere attorcigliata senza spezzarsi attorno ad una matita. La qualità di vaniglia più famosa al mondo è della varietà “bourbon” e viene coltivata sia nelle isole Comore che in Madagascar, anche se la “paternità” della scoperta resta del Messico, dove questa pianta fu scoperta. La coltivazione di questo prodotto è molto complicata e molto lunga: per ottenere infatti una bacca di vaniglia da utilizzare sulle nostre tavole ci vogliono all'incirca 10 mesi dal momento dell'impollinazione al momento della raccolta. Il fiore dal quale nasce il frutto (la bacca di vaniglia) è un tipo particolare di orchidea che è fecondo solo per un giorno. Per questi motivi il costo delle bacche di vaniglia è abbastanza elevato e sempre per questo motivo è stata poi creata la vanillina, una sostanza chimica che riprende in odore e sapore la vaniglia stessa, anche se la differenza si sente e molto.

La vaniglia non è solo usata in campo alimentare, anche per aromatizzare bevande molto famose, ma anche nell'industria cosmetica, per profumare bagnoschiuma, creme corpo e creare profumi.

Quest'oggi vado a proporvi la ricetta di una tortina alla vaniglia e ricotta molto buona e molto semplice da fare che vi permetterà di assaporare appieno il gusto di questa bacca straordinaria seconda come prezzo solo allo zafferano.

 

 

Ingredienti:

150g di zucchero semolato

300g di ricotta

150g di farina 00

3 uova

1 bustina di lievito per dolci

1 cucchiaio di estratto di vaniglia (oppure i semini di una bacca)

125 ml di latte intero

150g di burro a temperatura ambiente

1 pizzico di sale

1 cucchiaino succo di limone

Procedimento:

Versate in una ciotola capiente il burro con lo zucchero e sbattete fino a che non sarà diventato una crema.

Aggiungete ora 2 rossi d’uovo (ma tenete da parte gli albumi di questi 2, che serviranno dopo), il latte, la ricotta ed un uovo intero e sbattete ancora per incorporarli bene all’impasto.

Aggiungete la farina poco alla volta, setacciandola, è mischiate con l’aiuto di una spatola in silicone o un cucchiaio di legno. Non sbattete troppo vigorosamente, dovrete solo fare attenzione ad eventuali grumi che si formeranno, ed eliminarli mescolando.

A parte, sbattete con le fruste i bianchi dell’uovo con un pizzico di sale ed il succo di limone.

Dopo aver montato a neve i bianchi dell’uovo, incorporateli poco a poco all’impasto. Ora aggiungete l’estratto di vaniglia o i semini di una bacca e mischiate. In ultimo, mettete la bustina di lievito e mescolate poco, giusto per amalgamarlo bene con il resto degli ingredienti. Imburrate ed infarinate una teglia di circa 20 cm di diametro (sarà una torta bassa e molto umida all’interno) oppure usate una teglia in silicone.

Cuocete la torta a 180 gradi per circa 60 minuti. È una torta con un impasto molto liquido, quindi ha bisogno di più tempo rispetto ad una torta normale. Per sapere quando sarà cotta fate la prova stecchino: se esce pulito ed asciutto, la tortina sarà pronta. Se vedete che la superficie della torta in cottura si colorerà troppo, copritela con un foglio di alluminio e continuate la cottura.

A cottura ultimata, prima di gustarla, lasciatela raffreddare completamente prima di sformarla.

Scrivi il tuo commento
@

Oppure usa i tuo profili social per commentare

GRAZIE

La voce
dei Lettori

eastwest risponderà ogni settimana ai commenti sui social e alle domande inviate dai lettori. Potete far pervenire la vostra domanda usando il tasto qui sotto. Per essere pubblicati, i contributi devono essere firmati con nome, cognome e città Invia la tua domanda ad eastwest

GUALA