spot_img

Paesi Bassi, verso un nuovo Governo Rutte (che è identico al precedente)


I partiti che sostenevano il vecchio esecutivo tornano a trattare sei mesi dopo il voto, promettendo di cercare un consenso ampio anche oltre la maggioranza. Se riconfermato premier, Rutte diventerà il leader più longevo del Consiglio europeo insieme a Orbán

Gabriele Rosana Gabriele Rosana
[BRUXELLES] Giornalista, è capo della redazione Affarinternazionali.it, la rivista dello IAI. Collabora con D e Dlui di La Repubblica, Linkiesta, Il Messaggero e Aspenia.

I partiti che sostenevano il vecchio esecutivo tornano a trattare sei mesi dopo il voto, promettendo di cercare un consenso ampio anche oltre la maggioranza. Se riconfermato premier, Rutte diventerà il leader più longevo del Consiglio europeo insieme a Orbán

Provaci ancora, Mark. Qualcosa si muove nei Paesi Bassi e tutto fa pensare che una riedizione del tetrapartito che ha finora governato a L’Aia sia adesso a portata di mano, nonostante i tanti distinguo collezionati negli ultimi tempi. Giovedì 30 settembre le quattro forze politiche che hanno sostenuto il Governo di Mark Rutte fino al voto dello scorso marzo hanno concordato di riprovare a sedersi attorno a un tavolo per superare lo stallo che va avanti da sei mesi.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img