EN

eastwest challenge banner leaderboard

Parenti serpenti anche nell’islam

Indietro

I Saud e gli ayatollah, sunniti e sciiti, Arabi e Persiani… lo scontro ha radici millenarie. E la spartizione dell’Iraq ha riaperto i giochi e riacceso micce.

Per quanto sia una nozione non scientifica nelle relazioni internazionali, parlare di “rivalità naturale” tra Iran e Arabia Saudita è del tutto congruo se si guarda alle differenze che li dividono, e li collocano su sponde opposte nella regione del Golfo e in tutto il Medio Oriente. Questi due grandi paesi sono diversi e rivali dal punto di vista etnico (l’Iran è persiano e l’Arabia Saudita è araba), religioso (l’Iran è sciita, l’Arabia Saudita sunnita), e da quello geopolitico, da quando è stata fondata l’Arabia Saudita nel 1932 dai Saud.

Quando infatti lo stato dell’Arabia Saudita si è affiancato nel Golfo a quello ben più antico dell’Iran, la storica lotta per l’egemonia sull’Islam che ha segnato i rapporti tra le due potenze si è arricchita di una dimensione geopolitica e territoriale, che traspare nella disputa sull’aggettivazione del Golfo (“Persico” per gli iraniani e nella nomenclatura internazionale, “Arabico” per i sauditi e gli altri 5 stati arabi del Gulf Cooperation Council).

Da allora il Golfo è divenuto l’epicentro di questa storica contesa, che dalle differenze citate ha fatto nascere due differenti forme di governo – ciascuna ritenendosi l’unica veramente “islamica” e dunque l’altra necessariamente “usurpatrice” – e quindi due differenti visioni dell’ordine regionale, a partire dalla liceità o meno della presenza Usa come potenza globale di riferimento. Presenza tradizionalmente rifiutata dall’Iran nato dalla rivoluzione khomeinista e invece per i Saud cardine ineliminabile di quell’ordine regionale nato nel 1945 che ha permesso loro di divenire potenza politica regionale e potenza energetica globale.

Se vuoi leggerlo tutto, acquista il numero in pdf per soli 3 euro.

 

Su questo argomento, leggi anche

La voce
dei Lettori

eastwest risponderà ogni settimana ai commenti sui social e alle domande inviate dai lettori. Potete far pervenire la vostra domanda usando il tasto qui sotto. Per essere pubblicati, i contributi devono essere firmati con nome, cognome e città Invia la tua domanda ad eastwest

GUALA