spot_img

Sassoli-Metsola: la presidenza del Parlamento europeo è una poltrona per due


Il centrodestra vuole rispettare gli accordi di inizio legislatura e candida la maltese alla guida dell’Aula, ma i socialdemocratici vogliono tenere la carica. A gennaio il voto: verdi e liberali saranno decisivi

Gabriele Rosana Gabriele Rosana
[BRUXELLES] Giornalista, è capo della redazione Affarinternazionali.it, la rivista dello IAI. Collabora con D e Dlui di La Repubblica, Linkiesta, Il Messaggero e Aspenia.

Il centrodestra vuole rispettare gli accordi di inizio legislatura e candida la maltese alla guida dell’Aula, ma i socialdemocratici vogliono tenere la carica. A gennaio il voto: verdi e liberali saranno decisivi

Il Parlamento europeo va alla battaglia per il rinnovo della presidenza, ma David Sassoli non ha nessuna intenzione di passare la mano. Lo scontro tra i vari gruppi dell’Aula di Strasburgo entra nel vivo dopo che questa settimana gli eurodeputati del Ppe, la principale forza di centrodestra, hanno scelto nel corso di primarie interne con una netta maggioranza la maltese Roberta Metsola come candidata alla carica più alta dell’emiciclo. L’attuale numero due di Sassoli come vicepresidente vicaria del Parlamento è in corsa per quando, a metà gennaio, arrivato il giro di boa della metà del mandato, l’Eurocamera sarà chiamata a rinnovare l’ufficio di presidenza. A cominciare dalla poltrona più alta, quella che dal luglio 2019 è occupata dall’italiano Sassoli, in quota socialdemocratici dell’S&D. Si apre così una lunga, imprevista e imprevedibile campagna elettorale in cui alla fine le altre forze, soprattutto verdi e liberali, faranno pesare i propri consensi.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

Nato, un ruolo per l’Italia

Climate change: le diverse policy ambientali