spot_img

Passaggio in Orissa, dove si muore da cristiani


Le aggressioni sono cominciate con  l’assassinio di un leader hindu per mano dei guerriglieri maoisti. In pochi giorni 37 persone, principalmente cristiani, ci hanno rimesso la vita. Poi incendi e distruzioni, 150 chiese bruciate, scuole e abitazioni rase al suolo.

Le aggressioni sono cominciate con  l’assassinio di un leader hindu per mano dei guerriglieri maoisti. In pochi giorni 37 persone, principalmente cristiani, ci hanno rimesso la vita. Poi incendi e distruzioni, 150 chiese bruciate, scuole e abitazioni rase al suolo.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

A cosa si deve il successo ventennale di Orbán?

Il Ministro degli Esteri cinese in tour nel Pacifico

Un futuro (in)sostenibile per la Germania