spot_img

Usa e Cina, si infiamma lo scontro


Per l’Fbi la Cina è il più grave pericolo a lungo termine. Pompeo valuta il blocco di TikTok, mentre Trump ufficializza il ritiro degli Usa dall'Oms

Per l’Fbi la Cina è il più grave pericolo a lungo termine. Pompeo valuta il blocco di TikTok, mentre Trump ufficializza il ritiro degli Usa dall’Oms

Per l’Fbi la Cina è il più grave pericolo a lungo termine. Il Segretario di Stato americano Mike Pompeo tiene una conferenza stampa sui rapporti con la Cina a Washington, Stati Uniti, 24 giugno 2020. Mangel Ngan/Pool via REUTERS
Il Segretario di Stato americano Mike Pompeo tiene una conferenza stampa sui rapporti con la Cina a Washington, Stati Uniti, 24 giugno 2020. Mangel Ngan/Pool via REUTERS

Un vero e proprio attacco congiunto dell’amministrazione statunitense guidata da Donald Trump contro la Cina: gli Stati Uniti vedono in Pechino il più grande pericolo esistenziale nel lungo periodo e, di conseguenza, valutano nuove misure che mirano a indebolire, oltre che le ICT company Huawei e Zte, persino il social network TikTok. In parallelo, come già preannunciato, l’inquilino della Casa Bianca ufficializza il ritiro degli States dall’Organizzazione mondiale della sanità, ritenuta troppo succube del Partito comunista cinese.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img